lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Nola, Annunziata: “Infrastrutture e modernizzazione porti, il problema è la velocità”

Spadoni

Nola, Annunziata: "Infrastrutture e modernizzazione porti, il problema è la velocità"

NOLA -  Infrastrutture e PNRR - Prospettive per la Regione Campania. Un fattore di sviluppo per colmare il divario Nord-Sud, è il tema del convegno che si è tenuto oggi presso l'Interporto di Nola e al quale sono intervenuti il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, e il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

"Non solo abbiamo un tesoro di 400 milioni del PNRR, ma ne abbiamo altrettanti non spesi negli ultimi 20 anni, questo la dice lunga sul problema che abbiamo di come spendere e velocemente" - ha detto Andrea Annunziata, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale sul tema delle infrastrutturazioni: "Per fortuna con il Documento di Pianificazione Strategica che abbiamo approvato e dovrà essere approvato dalla Regione entro poche settimane, avremo i Piani Regolatori e quindi dopo verranno i collegamenti" - "Ma non dimentichiamo il Corridoio 5 Helsinki-LaValletta, quello che sarà la nuova linea ferroviaria come completamento di tutta la logistiche  che noi vorremmo il più perfetta possibile in termini di sicurezza e tutela dell'ambiente" -  

Ha proseguito Annunziata: "Il Documento di Pianificazione Strategica e il PNRR ci hanno permesso di recuperare cosa abbiamo perso in questi ultimi anni" - "Il collegamento con l'Interporto, gli Interporti e tutto il sistema viario. Questo è il nodo da affrontare con il comune di Napoli, il problema riguarda Napoli-Traccia" -  il fascio dei binari - "con cui portare i container fuori dal porto di Napoli". "Il Documento di Pianificazione Strategica ci ha consentito di discutere di queste cose e di impegnarci sulle realtà che ne hanno più bisogno". "I  mercati hanno creduto in noi, credono al lavoro fatto in questi anni, da Nola e dall'Interporto in generale della Campania e da quanto stiamo per realizzare noi" -"Quale sarà la velocità con cui potremmo infrastrutturare e modernizzare i nostri scali, è questo il problema".

L’amministratore delegato di Interporto Campano, Claudio Ricci intervenuto sul tema delle ZES ha specificato: Rendere monetizzabili i crediti d’imposta come avviene per il sisma bonus sarebbe una misura che potrebbe realmente velocizzare le procedure. Questo creerebbe una mobilitazione di importanti investimenti in pochissimo tempo –  Sono convinto che le ZES siano uno strumento importante, perché sono quelle che possono concentrare le risorse economiche”.

“Per esempio, l’Interporto che è una concessione regionale, istituita con una legge speciale, di fatto è l’antesignana delle ZES, ed è la dimostrazione che quando c’è lo strumento legislativo–normativo chiaro poi le cose si fanno. Che questo si estenda al modello della ZES credo che sia fondamentale, per creare non solo un vantaggio differenziale ma lanciare anche nell’immediato le ZES. Il PNRR costituisce per il Mezzogiorno una sfida nella sfida sia per il mondo politico-amministrativo sia per il mondo imprenditoriale"– ha proseguito  Ricci - "È infatti decisivo attivare quelle opzioni di integrazione degli investimenti pubblici/privati. Sarà però la capacità di massimizzare l'efficacia degli interventi, concentrando le risorse, la chiave di volta per ridurre significativamente il divario territoriale. In questo contesto, con riguardo al Mezzogiorno, le ZES, istituite e istituende, potrebbero essere il naturale laboratorio dove sperimentare riforme più radicali e fortemente "orientate al mercato".

Per il presidente di Interporto Campano S.p.A., Alfredo Gaetani: “Per il comparto della logistica, della mobilità su ferro e dell’intermodalità il PNRR un’occasione di sviluppo. Difatti, i progetti infrastrutturali che sono contemplati dal Recovery Fund sicuramente daranno un ulteriore impulso allo sviluppo del settore”.

 

Post correlati

Federlogistica Marche, Morandi: “Porti Mare Adriatico Centrale, senza presidente da un anno”

La denuncia di Federlogistica Marche, Morandi: “Basta tergiversare” – “Nonostante il grande lavoro del commissario Pettorino” – “È tempo che […]

Presentazione del libro di Luciano Guerrieri: “Strategie di Sistema e Gestione snella nelle AdSP”

Giovedì 2 dicembre ore 17,30 – 18,30 a Livorno presso la Fortezza Vecchia, sala Ferretti, nell’ambito dell’iniziativa i “giovedì del […]

Straulino (Fedespedi) primo segretario generale donna degli spedizionieri europei (CLECAT)

Antonella Straulino, responsabile delle Relazioni internazionali di Fedespedi, è stata nominata segretario generale (secretary general) del CLECAT – European Association […]