Ports > Livorno: Nave urta e danneggia la banchina – Intervento della Guardia Costiera

Livorno: Nave urta e danneggia la banchina - Intervento della Guardia Costiera

LIVORNO - È di bandiera norvegese la nave che nella notte, intorno alle ore 3.00, ha rotto gli ormeggi alla calata Alto fondale del porto di Livorno, andando ad urtare alla radice del molo in prossimità dell’accosto 43, creando danni all’infrastruttura. Una voragine di alcuni metri si è aperta, dopo che la nave, un cargo di circa 40.000 tonnellate di stazza, per circa 200 metri di lunghezza, in balia dal forte vento, è entrata in collisione con la banchina.
 
Sul posto, nell’immediato, sono intervenuti gli uomini del nucleo nostromi della Guardia costiera che ha coordinato le operazioni recupero e riormeggio dell’unità, avvenute grazie alla spinta di due rimorchiatori portuali. Con un pilota del porto a bordo e con il contributo degli ormeggiatori la nave è stata riposizionata all’accosto 44, a circa una quarantina di metri dal luogo del sinistro.
 
In mattinata gli ispettori del Port State Control della Capitaneria di porto sono saliti a bordo della nave al fine di chiarire le cause dell’incidente e verificare, anche con l’intervento dell’ente di classifica, le condizioni di sicurezza e navigabilità del cargo. Dai primi controlli, da confermare tramite ispezioni subacquee, non appena le condizioni meteo lo permetteranno, sembrerebbe che l’unità navale abbia riportato danni alla timoneria e all’elica.

Post correlati

Accordo Assoporti-Enel: I porti si aprono alle colonnine per la ricarica di auto elettriche

Assoporti e Enel: la mobilità elettrica sbarca in banchina nelle aree gestite dalle Autorità di sistema portuale del Paese Roma, Favorire […]

I piloti dei porti di Livorno e Genova in ricordo dell’ammiraglio Pollastrini

ROMA – In occasione del 153° anniversario del Corpo delle Capitanerie di porto e Guardia Costiera, il Corpo Piloti dei porti […]

Genova, sciopero autotrasporto: Grave danno all’economia, il ministro non ha convocato le parti

ROMA – Era prevedibile con alcune settimane di anticipo il grave danno all’economia apportato dallo sciopero deciso da alcune sigle […]


Leggi articolo precedente:
Grimaldi: Le Autostrade del Mare muovono 450 mln di passeggeri e 260 mln di auto”/ Intervista

di Lucia Nappi   CIVITAVECCHIA- “Delle Autostrade del Mare si è iniziato a parlare 20 anni fa, le prime Autostrade del...

Chiudi