La città del porto di Gioia Tauro, progetto del Centro Marittimo Multifunzionale

Gioia Tauro

GIOIA TAURO – Gli studenti del corso didattico del “Laboratorio di Progettazione Architettonica 3” dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria al porto di Gioia Tauro. Il corso vede la partecipazione di 50 studenti e la collaborazione dell’Autorità di sistema Portuale dei Mari Tirreno meridionale e Ionio – “La città del porto di Gioia Tauro: il progetto del Centro Marittimo Multifunzionale”.è il tema di studio per l’anno accademico 2022-2023.

Il corso prevede lo studio e l’analisi del porto, insieme al suo contesto territoriale e paesaggistico caratterizzato da condizioni urbane, industriali agricole e ambientali. Gli studenti dovranno redigere un progetto del Centro Multifunzionale, come polo di ricostruzione di un paesaggio identitario non estraneo allo scenario urbano locale, Mediterraneo e internazionale. Lo studio offre una soluzione di cerniera tra il sistema infrastrutturale e la città esistente insieme al ridisegno degli spazi retroportuali che potranno prefigurare la città del porto.

Il segretario generale Pietro Preziosi ha evidenziato l’importanza della sinergia avviata tra l’Ente e l’Università Mediterranea, con cui si offre la possibilità di studiare e approfondire la rilevanza strategica assunta dal porto di Gioia Tauro all’interno della programmazione, presente e futura, dello sviluppo economico reginale e nazionale.

LEGGI TUTTO
Di Blasio: "I porti lagunari tornano a crescere, obiettivo recuperare i volumi pre-covid"

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

 

Blue Forum

MSC