Grimaldi entra ufficialmente nel porto di Igoumenitsa

Grimaldi Igoumenitsa

Napoli –   Il Gruppo Grimaldi è entrato ufficialmente in quota di maggioranza azionaria (67%) dell’Autorità portuale  del porto di Igoumenitsa.

Operazione condotta in joint venture  dalle societá – Grimaldi Euromed S.p.A., Minoan Lines S.A. e Investment Construction Commercial And Industrial S.A. (EKEV SA)per un costo totale di 84,17 milioni di euro.

L’accordo è stato firmato da: Hellenic Republic Asset Development Fund (HRADF, per la gestione e della privatizzazione dei porti e di altri beni pubblici in Grecia e membro di GROWTHFUND – The National Fund of Greece) e la cordata costituita appunto da Grimaldi Euromed – Minoan Lines – Investment Construction Commercial And Industrial S.A. (EKEV SA).

Alla cerimonia della firma, che si è svolta presso la sede di HRADF, hanno partecipato, tra gli altri, il ministro greco delle Finanze, Christos Staikouras, il Ministro greco degli Affari Marittimi e della Politica Insulare, Ioannis Plakiotakis, il segretario generale dei Porti della Politica Portuale e degli Investimenti Marittimi, Evangelos Kyriazopoulos, l’mministratore delegato di HRADF, Dimitris Politis, il presidente e amministratore delegato di Grimaldi Euromed S.p.A., Emanuele Grimaldi, l’amministratore delegato di GROWTHFUND – The National Fund of Greece, Grigoris Dimitriadis, il Corporate Short Sea Commercial Director del Gruppo Grimaldi, Guido Grimaldi, l’amministratore delegato di Minoan Lines, Loukas Sigalas, il presidente e amministratore Delegato di EKEV S.A., Athanasios Koulouris, il presidente e amministratore elegato di Igoumenitsa Port Holding Company S.A., Paul Kyprianou, l’amministratore delegato di IPA S.A., Athanasios Porfyris, il membro del Parlamento per la Thesprotia, Vasileios Giogiakas, il sindaco di Igoumenitsa, Ioannis Lolos e il Sindaco di Filiates, Spyridon Pappas.

L’operazione di compravendita è stata resa possibili in seguito all’approvazione della Corte dei Conti, adesso l’ultimo passaggio, che avverrá a breve, è la ratifica dell’accordo di concessione tra lo Stato greco e IPA S.A. da parte del Parlamento greco.

Con la firma dell’accordo di compravendita si raggiunge un altro importante traguardo per lo sviluppo degli asset gestiti da HRADF, che apre una nuova era per il porto di Igoumenitsa e le prospettive di crescita della regione.

LEGGI TUTTO
Assoporti: "I porti italiani sono monitorati, evitare ingiustificati allarmismi"

Il ministro delle Finanze, Christos Staikouras, dopo la firma dell’accordo ha dichiarato: “Spero che l’accordo odierno contribuisca alla piena realizzazione del potenziale e della posizione competitiva del porto di Igoumenitsa, a beneficio della comunità locale e dell’economia greca nel suo complesso. Questo accordo conferma l’efficacia della pianificazione strategica del Governo per lo sviluppo dei porti del Paese e dimostra concretamente la fiducia di importanti piani di investimento nelle prospettive del Paese. Con questo investimento, non solo otteniamo un ritorno economico significativo, ma si prevede anche che il porto di Igoumenitsa si affermi come porto internazionale”.

Il ministro degli Affari Marittimi e della Politica Insulare, Ioannis Plakiotakis, ha dichiarato: “La firma dell’accordo di acquisto segna un’altra importante pietra miliare nel corso dell’attuazione del piano strategico del governo greco per lo sviluppo dei porti del nostro Paese, a beneficio dell’economia greca e delle comunità locali. Per il porto di Igoumenitsa, inizia oggi un’era di investimenti, sviluppo e riqualificazione. Questo percorso porterà al rafforzamento dell’impatto economico del porto, nuovi posti di lavoro, aumento delle attività commerciali e del traffico passeggeri e, infine, molteplici benefici per l’economia e la società della città di Igoumenitsa e della regione in generale“.

Il presidente e amministratore Delegato di Grimaldi Euromed S.p.A., Emanuele Grimaldi, ha sottolineato: “Siamo pronti e particolarmente orgogliosi di scrivere una nuova pagina della storia dell’Autorità Portuale di Igoumenitsa. Il nostro obiettivo generale è fare in modo che il porto di Igoumenitsa realizzi il suo pieno potenziale a vantaggio di tutti gli stakeholder, dagli operatori marittimi, dei trasporti e del turismo alla comunità locale. I nostri investimenti faciliteranno la crescita del porto e, allo stesso tempo, lo sviluppo delle principali rotte commerciali europee, di cui Igoumenitsa rappresenta una porta fondamentale. Nel frattempo, confermeremo il nostro consueto impegno a fornire servizi di linea frequenti ed efficienti dedicati al trasporto di merci e passeggeri tra Igoumenitsa e la costa adriatica italiana, essenziali per i traffici tra Grecia, Italia, Turchia e l’intera penisola balcanica. Nel complesso, il potenziamento dei servizi nel porto di Igoumenitsa si tradurrà in più turismo, più flussi commerciali, più imprese locali, più posti di lavoro“.

LEGGI TUTTO
LO SCONTRO/Grimaldi: Il presunto caro traghetti sulla Sardegna, informazioni senza fondamento

L’amministratore delegato di HRADF, Dimitris Politis, ha sottolineato: “La firma di questo accordo segna l’inizio di una nuova era per l’Autorità portuale di Igoumenitsa. Lo sviluppo del porto, con la partecipazione di un gruppo di investimento internazionale con una vasta esperienza nel funzionamento e nella gestione dei terminal portuali, contribuirà allo stimolo dell’attività economica nella regione più ampia e alla affermazione di Igoumenitsa come hub chiave per i trasporti e i collegamenti con l’Europa centrale e meridionale. HRADF, con la sua esperienza positiva nell’attuazione di progetti impegnativi e il know-how che possiede in qualità di autorità di pianificazione portuale, assisterà il nuovo azionista principale di IPA S.A. per lo sviluppo del porto, che avrà notevoli benefici per la comunità locale, le imprese della regione e l’economia nazionale in generale”.

L’amministratore elegato di GROWTHFUND – The National Fund of Greece, Grigoris D. Dimitriadis, ha dichiarato: “L’accordo siglato oggi con Grimaldi Euromed – Minoan Lines apre nuove prospettive per il porto di Igoumenitsa, la sua importanza nel trasporto marittimo, e il suo legame con l’Europa. L’ammodernamento del porto contribuirà in modo significativo all’economia della città, alla prefettura di Thesprotia e allo sviluppo dell’Epiro in generale. Gli standard di interesse pubblico e sviluppo regionale saranno applicati per lo sviluppo di altri porti all’interno del Gruppo Growthfund”.

Il deputato di Thesprotia Vassilios Giogiakas ha dichiarato: “Siamo ottimisti sul fatto che, con l’ingresso del nuovo investitore nel capitale sociale di IPA S.A., sia il porto di Igoumenitsa che i porti minori appartenenti all’Autorità entreranno in una nuova fase di sviluppo. Uno sviluppo che porta anche al potenziamento del prodotto turistico di Igoumenitsa, all’aumento del flusso turistico nella regione più ampia, alla creazione di nuove imprese e nuovi posti di lavoro. Attendiamo con impazienza di vedere l’Autorità compiere tutti quei passi che apriranno nuove possibilità per la prosperità del nostro Paese”.

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC