Ports > Giornata impegnativa per gli elicotteri della Guardia Costiera

Giornata impegnativa per gli elicotteri della Guardia Costiera

SARZANA - Giornata impegnativa, quella di ieri, per le donne e gli uomini della Base Elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana. 
Al rientro da una missione di Polizia Marittima e di vigilanza pesca in alto mar Ligure, l’equipaggio dell’elicottero Nemo 11-04 è stato infatti dirottato nel tardo pomeriggio sull’Isola di Capraia dove ha effettuato l’evacuazione medica a favore di una turista tedesca traumatizzata, stabilizzata dal medico anestesista-rianimatore del C.I.S.O.M. (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta) presente a bordo dell’elicottero in virtù del protocollo di collaborazione siglato nel 2016, e trasportata poi all’ospedale di Livorno.
Al rientro verso l’aeroporto di Sarzana, alle ore 22.00 circa, l’elicottero Nemo 11-04 è stato nuovamente interessato da una chiamata di soccorso per la ricerca di un bagnante disperso nel tratto di costa tra Capo Noli e Pietra Ligure, che ha effettuato con l’ausilio dei visori notturni e dei sensori di bordo.
Tale ricerca purtroppo non ha portato i risultati sperati, e l’equipaggio è stato costretto a fare rientro sull’aeroporto di Sarzana per termine autonomia.
L’impegno della giornata di ieri si inserisce in un periodo di intensa attività per la base aeromobili delle Capitanerie di Porto di Sarzana, chiamata a garantire la presenza di un proprio elicottero e relativo equipaggio presso l’aeroporto di Cagliari e lo svolgimento delle attività connesse all’”Operazione Mare Sicuro 2017”

Post correlati

Civitavecchia, polemiche e veleni per la vicenda Angie – Port Utilities

di Lucia Nappi CIVITAVECCHIA – La vicenda Angie – Port Utilities fa riferimento alla revoca e decadenza delle concessioni dei […]

Civitavecchia, di Majo: Vicenda Engie–Port Utilities «Nessuna pressione»

Vicenda Engie–Port Utilities, una nota del presidente dell’Authority laziale, Francesco Maria di Majo chiarisce le motivazioni per le quali sono […]

Trieste sposta il Punto Franco a Bagnoli della Rosandra, nuova polo logistico e industriale

TRIESTE – Si rafforza l’area retroportuale di Trieste presso Bagnoli della Rosandra. Questa nuova area logistica, di proprietà dell’Interporto triestino, […]


Leggi articolo precedente:
Porti calabresi-Ricorso al Tar: “La Riforma ci relega al transhipment”

MESSINA- Al silenzio delle forze politiche sulla vicenda dell’accorpamento dei porti di Messina-Milazzo con Gioia Tauro e tutti gli altri porti calabresi, i...

Chiudi