Logistic & Transport > Gioia Tauro: Dopo il blocco del porto, autorizzata la prima mensilità Ima

Gioia Tauro: Dopo il blocco del porto, autorizzata la prima mensilità Ima

GIOIA TAURO- In seguito al blocco del porto di Gioia Tauro nato dalle agitazioni dei lavoratori, il prefetto, Michele Di Bari,  ha convocato una riunione alla prefettura di Reggio Calabria, alla quale hanno partecipato l’Agenzia portuale e l’Autorità portuale di Gioia Tauro,  durante la quale hanno precisato  di avere "ossequiato a tutti gli obblighi derivanti dalla normativa al fine dell’erogazione della prima mensilità di Ima, relativa al mese di agosto".

Il 27 luglio l'Authority aveva costituito la Gioia Tauro Port Agency srl, l’Agenzia di somministrazione del lavoro portuale e per la qualificazione professionale dei lavoratori del porto. L'Autorità portuale con una nota specifica: " Questo risultato è stato possibile in seguito al lavoro di confronto tra l’Autorità portuale, il ministero dei Trasporti, l’Inps e l’Ispettorato del Lavoro che ha portato a conferimento, lo scorso 26 luglio in sede di Comitato portuale, al commissario straordinario Andrea Agostinelli del potere di rogare l’atto costitutivo e lo statuto sociale dell’Agenzia.
Al fine di rendere celermente operativa l’Agenzia portuale, e in seguito ad una selezione ad evidenza pubblica, sono stati designati l’amministratore unico della Gioia Tauro Port Agency srl, nella persona della dott.ssa Cinzia Nava, e il dott. Paolo Germanò nel ruolo di revisore dei conti, per come imposto dalla normativa di settore.
Lo scorso 1 agosto sono stati ricevuti, in Autorità portuale, i 364 lavoratori licenziati dal terminalista Mct. E’ stato così possibile procedere alla loro iscrizione nell’elenco dell’Agenzia portuale che ha, celermente, provveduto alla redazione del registro dei lavoratori che saranno destinatari della erogazione della prima mensilità di indennità di mancato avviamento (IMA), relativa alla disponibilità manifestata dagli stessi e registrata dal 1 al 31 agosto.
Esattamente lo scorso 31 agosto, l’amministratore unico, Cinzia Nava, ha rimesso all’Autorità portuale di Gioia Tauro le schede di ciascun lavoratore, da lei stessa certificate e recanti le giornate di disponibilità, relative alla mensilità di agosto. Per il tramite dell’Ente, guidato dal commissario straordinario Andrea Agostinelli, lo scorso 1 settembre le stesse schede sono state comunicate al Ministero Vigilante che, a sua volta, avvierà i relativi controlli sui dati forniti e decreterà l’autorizzazione all’Inps di procedere all’erogazione dell’Ima direttamente a ciascun lavoratore. Con tali provvedimenti, quindi, l’Agenzia portuale e l’Autorità portuale hanno ossequiato a tutti gli obblighi derivanti dalla normativa al fine dell’erogazione della prima mensilità di Ima.
Naturalmente, e in una atmosfera di costruttiva sinergia istituzionale, la Port Agency, per il tramite dell’Autorità portuale, parteciperà attivamente a tutte le successive riunioni, convocate in Prefettura o presso il Ministero dei Trasporti, ritenute necessarie all’approfondimento delle ulteriori rivendicazioni che potrebbero essere avanzate in un prossimo futuro".

Post correlati

Rixi, VTE Genova: Secondo binario ferroviario, “un candelotto a miccia corta all’ultimo che arriva”

di Lucia Nappi A Livorno parlando di porti, infrastrutture ferroviarie ed economia del paese è intervenuto il vice ministro al […]

Genova, revocato il fermo dell’autotrasporto, raggiunto l’accordo tra le parti

Genova – Raggiunto l’accordo ieri pomeriggio in Authority a Genova tra autotrasporto, terminalisti, spedizionieri, agenti marittimi e naturalmente l’ente portuale […]

MIT: Sbloccati oltre 250 milioni per finanziare 30 opere idriche

I ministri Toninelli e Centinaio firmano il decreto sul “Piano Invasi” che sbloccherà al più presto 250 milioni per il […]


Leggi articolo precedente:
L’economia del mare alla ricerca di giovani talenti

Due anni di formazione ed esperienze dirette a bordo con tre periodi di imbarco per un totale di 12 mesi...

Chiudi