Ports > Civitavecchia, Luciani nell’Organismo di partenariato dell’Authority

Civitavecchia, Luciani nell'Organismo di partenariato dell'Authority

CIVITAVECCHIA - Il presidente della Compagnia Portuale di Civitavecchia, Enrico Luciani, è entrato ufficialmente nei giorni scorsi come membro effettivo dell'Organismo di partenariato risorsa del mare dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-settentrionale.
 
Questo organo consultivo, creato dal D.lgs 169/2016 che ha riformato la Governance portuale, grazie ai correttivi del D.lgs 232/2017 vede ora l'ingresso di un rappresentante delle imprese ex articolo 17 designato dall'Associazione Nazionale Compagnie Imprese Portuali (ANCIP), "andando così a colmare un vulnus che impediva a chi effettivamente vive quotidianamente il porto di farne parte." come specifica la Compagnia portuale in un comunicato.
 
Soddisfatto il presidente Luciani afferma: "Finalmente le Compagnie Portuali intese come "Pool di mano d'opera", grazie al "Correttivo porti" licenziato dal Ministro Delrio, hanno un loro e vero rappresentante all'interno della Governance dei porti.
Come Presidente della Compagnia portuale mi adopererò, come del resto ho sempre fatto anche nel vecchio Comitato Portuale, per il bene del nostro scalo marittimo.
 
Aggiungo che questa nomina avviene in un momento molto delicato per il nostro Porto, investito da molte problematiche che, come gli ultimi sviluppi di alcuni conteziosi, stanno mettendo a dura prova l'attuale dirigenza della AdSP. Mi sento quindi investito di un compito di notevole importanza perché, oltre che portare sul tavolo la voce di tutti i lavoratori portuali, metterò a disposizione tutta la mia esperienza che sarà necessaria a formare nuove direttive che permettano finalmente al nostro scalo marittimo di uscire dalle secche in cui è bloccato.
Concludo infine dicendo che finalmente, con questa nomina, si rende giustizia alla resistenza, che ho subito quando venni nominato dalla Regione Lazio come membro del Comitato di Gestione. Resistenza alla quale non feci opposizione formale, accettandola ma non condividendola, per il mio solo senso di responsabilità verso l'interesse generale del bene comune portuale."

Post correlati

Gruppo Grendi: Nata la compagnia marittima ProCargo Line – Collegamenti con la Tunisia

Il Gruppo Grendi annuncia la nascita della nuova compagnia marittima ProCargo Line – I soci di sono: Gruppo Grendi, Vittorio Bogazzi e […]

Livorno raccoglie onori dal 6° Med Ports

di Roberto Lippi   LIVORNO – Dopo Tangeri nel 2016 e lo scorso anno a Barcellona, per il 2018 la sede […]

Le Compagnie Imprese Portuali al fianco di Assoporti: “Authority, nessuna infrazione”

ROMA – L’Associazione Nazionale Compagnia Imprese Portuali (ANCIP) interviene in merito alla procedura d’infrazione che la Commissione Europea ha emesso […]


Leggi articolo precedente:
Il Museo Navigante sbarca a Livorno – Il mare incontra la città

LIVORNO- Ha fatto tappa a Livorno, nei giorni scorsi, il “Museo Navigante“, iniziativa promossa a bordo della goletta Oloferne che ha...

Chiudi