lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Civitavecchia, incentivi agli armatori delle navi eco-sostenibili

Civitavecchia, incentivi agli armatori delle navi eco-sostenibili

Entrata ieri nel porto di Civitavecchia la prima nave da crociera alimentata a GNL

CIVITAVECCHIA - Al via nel porto di Civitavecchia  gli incentivi per gli armatori  delle navi che utilizzano tecnologie più avanzate in tema di riduzione delle emissioni atmosferiche. Tra le tecnologie eco-sostenibili è naturalmente il GNL, a beneficiare degli incentivi saranno pertanto le navi da crociera della Carnival, come l'Aida Nova, alimentata a GNL, arrivata ieri a Civitavecchia e, che scalerà settimanalmente il porto. La nave entrata in servizio nel dicembre scorso, e realizzata dai cantieri Meyer di Turku in Finlandia, rappresenta per il Gruppo Carnival la prima unità dotata di propulsione duale, cioè in grado di essere alimentata in navigazione sia dai carburanti tradizionali che da GNL.

Questa tecnologia, ovvero questo combustibile pulito, rappresenta un’opportunità per fare del mare nostrum e delle nostre coste luoghi sempre più puliti e attrattivi." - Ha detto il presidente dell’AdSP- "Civitavecchia è uno dei primi porti in Italia ad aver adottato una misura simile, anticipando i contenuti della revisione della direttiva europea PRF (Port Reception Facilities) sul “green charging associato al ciclo dei rifiuti prodotti a bordo nave, con i conseguenti vantaggi ambientali per la città di abbattimento delle polveri pari al 99% ed una riduzione del 25% di CO2”,

In cosa consiste l'incentivo:  Nell'applicazione di uno sconto alle navi alimentate a GNL, sulla quota fissa a loro carico per lo svolgimento del servizio di raccolta dei rifiuti di bordo, al fine di incentivare il conferimento dei rifiuti presso il porto di Civitavecchia, anche plastici, in conformità alla citata direttiva europea.
La scelta di incentivare il conferimento dei rifiuti, principalmente plastici, e la riduzione delle emissioni in atmosfera, viene incontro alle sollecitazioni della comunità portuale che mira a promuovere i traffici quanto più sostenibili. In tal senso, l’AdSP proseguirà nel suo percorso di sostenibilità ecologica che attesta come la sua valorizzazione porti vantaggi non solo per la città, in termini ambientali, ma anche per l’armatore - che ha un risparmio in termini di costi – e per la stessa AdSP che, oltre ad una ulteriore crescita in termini sia di navi che di crocieristi, favorirà l’utilizzo del GNL anche al lato terrestre.

Post correlati

L’ammiraglio Liardo riceve Wista: “Genova, la diga è necessaria” “Capitanerie, personale – 20%, è un problema”

L’ammiraglio Liardo ad un anno dal suo insediamento, il futuro del porto in attesa che i progetti si concretizzino, a […]

Taranto Cruise Ports, partnership finanziaria con Banca di Taranto

Taranto Cruise Port, società del network Global Ports Holding (GPH) – maggiore operatore indipendente di terminal crociere al mondo – […]

Nata Nomisma Mare, studierà le attività economiche connesse al mare

BOLOGNA –  Costituita Nomisma Mare, la nuova divisione di Nomisma Spa. Il Consiglio di amministrazione di Nomisma Spa, riunitosi a […]


Leggi articolo precedente:
Armando Borriello presidente Fedespedi Giovani neoeletto
Armando Borriello eletto alla guida di Fedespedi Giovani

MILANO -  Armando Borriello, 26 anni napoletano, è stato eletto alla guida di Fedespedi Giovani, il nuovo progetto promosso da...

Chiudi