lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Assoporti supporta gli studenti del settore portuale e logistico

Assoporti supporta gli studenti del settore portuale e logistico

Concluso il tirocinio presso Assoporti della studetessa della Facoltà di Ingegneria Roma Tre che ha prodotto la tesi sul tema “Evoluzione del traffico container nei porti italiani”.

ROMA - Attività di incoraggiamento da parte di Assoporti, Associazione dei Porti Italiani, per i ragazzi e le ragazze che svolgono studi e attività del settore portuale e logistico. L'Associazione accoglie e assiste i ragazzi per i tirocini di studio, come nel caso di Sabrina Di Giovambattista, studentessa della Laurea Magistrale in ingegneria delle Infrastrutture e dei Trasporti all’Università di Roma Tre, che in questi giorni ha concluso il proprio tirocinio presso l'Associazione.

Lo fa sapere l'Assoporti in una nota:“Siamo lieti di aver avuto l’occasione di assistere una giovane nel suo percorso di studi" - ha commentato il presidente di Assoporti, Daniele Rossi - "fornendo informazioni e consigli. Allo stesso tempo, anche noi abbiamo avuto modo di approfondire dei temi di attualità, come le alleanze delle compagnie, insieme a lei.

La tirocinante, spiega l'Associazione, ha svolto 100 ore di attività presso gli uffici di Assoporti e a distanza, analizzando i dati relativi alla movimentazione dei traffici, concludendo la sua tesi sul temaEvoluzione del traffico container nei porti italiani”, relatrice prof.ssa Maria Lisa Nigro, Facoltà di Ingegneria Roma Tre.

Nella tesi, che sarà resa disponibile sul sito dell’Associazione nei prossimi giorni, sarà possibile consultare i dati che la stessa ha reperito in termini di domanda e offerta nei vari porti della Penisola, con commenti e analisi delle statistiche, oltre ad interessanti dati relativi all’impatto delle alleanze dei grandi carrier.

Il tirocinio è stato possibile grazie alla richiesta formulata dalla studentessa e dall’Università, tramite JOBSOUL, un portale che consente l’incontro tra studenti e imprese/istituzioni per la creazione di opportunità di stage e altro.

Naturalmente, non siamo una grande realtà e possiamo accogliere pochi studenti, però possiamo anche dare consigli per effettuare stage presso gli altri player del nostro settore,” ha poi concluso Rossi.

Post correlati

Autoproduzione, Assarmatori su emendamenti DL Rilancio, “sarebbe tornare indietro”

Sul tema dell’autoproduzione dei servizi portuali interviene Assarmatori precisando che non esiste una contrapposizione tra marittimi e portuali ma la […]

UPI, Bellomo a Pettorino: Unitarietà della categoria, siamo pronti a discutere

“Il neo presidente, ripropone l’apertura del “dialogo per ricucire la spaccatura che c’è stata tanti anni fa”. Tuttavia, il tenore […]

Piombino, hub per le riparazioni navali – “Un Bacino per Piombino” Tavola Rotonda

Il porto di Piombino Hub delle riparazioni navali – La dislocazione stabile di servizi di riparazione navale nel porto di […]


Leggi articolo precedente:
Giuramento Accademia
Accademia Navale, Livorno – Il ministro Guerini agli Allievi: “Servire il Paese dal mare”

Giuramento all'Accademia Navale di Livorno - giurano i 212 "Allievi" alla presenza presente il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il...

Chiudi