Logistic & Transport > Smart cities: Bureau Veritas punta sulla formazione

Smart cities: Bureau Veritas punta sulla formazione

Economia circolare, efficienza energetica, sistemi di gestione per lo sviluppo sostenibile delle comunità. Le sfide per il futuro, nella chiave di lettura delle Smart cities, si giocano anche su questi settori, nei quali solo una formazione qualificata può consentire un reale salto di qualità.
 
Muovendo dalla necessità di centrare questi obiettivi, indicati dallo Standard ISO 37101 «Sviluppo Sostenibile nelle Comunità», è stato messo a punto un calendario di incontri che hanno la finalità di supportare i decisori pubblici e privati in un percorso di modelli per lo sviluppo sostenibile.
 
Focalizzati sulle norme ISO e/o sulle Best Practices, i corsi messi a punto da Bureau Veritas e dal partner Algebra faranno perno su strumenti concreti per la misurazione e gestione degli indicatori chiave, indispensabili ai fini della pianificazione strategica e governativa del territorio.

Post correlati

Infrastrutture, Rossi a Toninelli: Project review già stata fatta, quando partono i lavori?

L’appello del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli- “ci aspettiamo che nei tempi prefissati […]

Marcucci: Nuove regole nello statuto di Confetra “realtà molto cresciuta negli ultimi anni”

ROMA – “Modifiche necessarie per adeguare le regole dello stare insieme, ad una realtà molto cresciuta negli ultimi anni” ha dichiarato […]

Sciopero dell’autotrasporto artigiani dal 3 al 9 agosto

Confartigianato Trasporti attende risposte del governo su: “Deduzioni forfettarie delle spese non documentate per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore e […]


Leggi articolo precedente:
Interporto Vespucci: La scommessa intermodale dei semirimorchi su treno/ Intervista a Fulceri

Parla Bino Fulceri, amministratore delegato di Interporto Vespucci SpA - La prossima sfida sarà il progetto per la realizzazione del nuovo...

Chiudi