Logistic & Transport > Pesaro: Giampieri sigla la concessione con il Cantiere Navale Rossini

Pesaro: Giampieri sigla la concessione con il Cantiere Navale Rossini

Interessa una superficie di più di 25 mila metri quadrati destinati alla cantieristica da diporto, con le attività di refitting e manutenzione di grandi imbarcazioni e yacht - Investimento privato di circa 15 milioni di euro
 
E’ stata firmata oggi la concessione demaniale fra l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale e Lisa Group-Cantiere navale Rossini di Pesaro. La concessione, che interessa una superficie di 25.780 metri quadrati, prevede un programma di investimento privato, da parte dell’azienda, di circa 15 milioni di euro per l’ampliamento e la ristrutturazione del complesso produttivo per attività di manutenzione e refitting di grandi imbarcazioni e yacht fino a 60 metri. A regime, l’obiettivo della proprietà sarà occupare almeno un centinaio di persone fra dirette e indirette nelle attività del cantiere. La concessione, firmata nella sede dell’Autorità di sistema, durerà fino al 18 febbraio 2034.
“Questo atto, per il quale siamo molto grati all’Autorità di sistema per la professionalità e la rapidità con cui ha affrontato il problema – afferma l’amministratore delegato di Lisa Group, Stewart Parvin -, velocizzerà la realizzazione dell’intero progetto. Lisa Group vuole creare un moderno e bellissimo cantiere per il refitting e la manutenzione degli yacht, che possa contribuire allo sviluppo dell’economia e dell’occupazione di Pesaro e della regione Marche”.
Il presidente dell’Autorità di sistema portuale, Rodolfo Giampieri, sottolinea che “questo è un impegno che avevamo preso con l’amministrazione comunale e con la proprietà e con il quale confermiamo la nostra volontà di sostenere chi investe sul territorio. Abbiamo cercato di mettere l’investitore nelle condizioni migliori, adeguandoci alla velocità e dinamicità del mercato, per creare lavoro e occupazione. Questo è un altro tassello che fa parte di un chiaro progetto di rilancio e rafforzamento dell’asset della cantieristica di qualità nelle Marche che va avanti con forte determinazione esaltando le professionalità che esistono sul territorio, che stanno riportando il polo della cantieristica al centro dello sviluppo”.
Avanti tutta con il progetto di riqualificazione del cantiere – evidenzia il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci -, la ristrutturazione degli yacht è una grande opportunità di rilancio del porto. Un grande investimento, che genererà benefici evidenti in termini di occupazione, sviluppo e indotto. Crescerà anche l’appeal dell’area, con un porto in grado di fare da richiamo, grazie ad un’attività compatibile con il nostro disegno del ‘Portobello’”.

 

Post correlati

Crollo Genova: Allarme ponti, viadotti e gallerie, 46 mila opere con poche risorse per la prevenzione

La rete infrastrutturale nazionale formata da ponti, viadotti e gallerie è composta da più di 46 mila elementi, circa 30 […]

In Italia ponti e viadotti vecchi di 50 anni con alto livello di rischio crollo

Parla Maurizio Crispino, docente di Costruzioni strade e ferrovie del Politecnico di Milano: “La pratica dei controlli non è diffusa. Necessari […]

Crollo ponte di Genova, Toninelli: “Sapere immediatamente se ci sono altre situazioni di rischio crollo in Italia”

GENOVA – “Si profila una immane tragedia”. “Situazione di difficoltà incredibile, tutte le forze dell’ordine stanno accorrendo da tutte le […]


Leggi articolo precedente:
Moby e Tirrenia per “Meet Forum” in Sardegna

OROSEI (NUORO) - Moby e Tirrenia anche quest’anno prendono parte al Meet Forum, appuntamento di riferimento per il settore del Turismo...

Chiudi