lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Livorno: Cilp, taglio del nastro dei nuovi magazzini “La Paduletta”

Livorno: Cilp, taglio del nastro dei nuovi magazzini "La Paduletta"

LIVORNO – Cilp, Compagnia impresa lavoratori portuali, oggi pomeriggio ha tagliato il nastro dei nuovi magazzini La Paduletta, terminal Livorno est di Via Mogadiscio. Un investimento da 2milioni e 300mila euro che ha portato alla realizzazione di una struttura di 20mila mq di superfice interamente coperta, in grado di ospitare merci per 200mila metri cubi. Fuori 35mila mq di piazzali a servizio di questi magazzini che si trovano vicino alla banchina dove Cilp opera (FOTO). La società nel marzo 2015 ha visto l'acquisizione del 50% delle quote da parte di Gip Investment, la società nata appositamente e suddivisa paritariamente tra il Gruppo Fratelli Neri di Livorno, guidato da Piero Neri e il genovese Luigi Negri. 

Questo investimento" ha spiegato Marco Dalli, presidente della società, durante la cerimonia "rappresenta un progetto di crescita di Cilp che negli ultimi 2 anni ha fatto investimenti per 5 mlilioni di euro. Questi magazzini oggi sono destinati alla cellulosa ma, in futuro, saranno destinati ad altre tipologie merceologiche”. (VIDEO)

Livorno nel 2016 ha confermato il suo ruolo di leadership in Italia per quanto riguarda la movimentazione di prodotti forestali e di auto nuove, Dalli lo sottolinea: “il porto movimenta il 60% della cellulosa italiana e serve il mercato delle cartiere di Lucca. In questi piazzali Cilp opera le auto nuove, lo scorso anno sono state movimentate 300mila auto, ma si è anche contribuito a rendere Livorno il più grande scalo di automotive, si è trattato di traffici in import,  il nostro scalo in futuro ha la possibilità di intercettare anche traffici in export. Nel 2016 l'attività di Cilp si è impegnata su 470 navi”. 

Da non sottovalutare il contratto che la Compagnia ha stipulato con l'ex AnsaldoBreda che ha visto e, vedrà, per i prossimi 2 anni, l'arrivo sulle banchine di vagoni ferroviari che qui vengono anche assemblati, pronti per essere spediti a Pistoia dove ha sede l'azienda. In futuro si prevede anche di inviarli direttamente alla destinazione finale, Southampton, via ferrovia. Un traffico questo, diretto verso i territori di sua maestà la Regina, come lo definisce il presidente di Cilp, “molto importante non solo per il livello tecnologico, ma anche perché lascia intravedere un futuro di crescita di Livorno come hub logistico. Quindi un rilancio della nostra azienda e quindi del nostro porto".

L'assessore regionale ai Trasporti, Vincenzo Ceccarelli, intervenendo alla manifestazione ha sottolineato: "E' bello vedere che pubblico e privato scommettono sul porto di Livorno" . Il riferimento va al progetto più grande di Livorno, la Darsena Europa, dove il finaziamento è suddiviso tra pubblico, in cui confluiscono anche fondi della Regione Toscana, ma una partecipazione importante è prevista anche da parte del privato, in project financing.

Sottolinea quindi Ceccarelli: "Obiettivo della Regione Toscana è di avere in Livorno un porto strutturato e in grado di attrarre traffici del Mediterraneo. Se a questo si aggiungono finanziamenti privati, andiamo verso una strada giusta su cui bisogna continuare a lavorare anche combattendo contro la burocrazia". Conclude quindi l'assessore regionale - "Sono oggi a Livorno, in rappresentanza del presidente Rossi, ad affermare che la Regione sta lavorando per avere nel porto di Livorno un'opportunità importante per quanto riguarda l'economia della costa".

Giuliano Gallanti, commissario Authority portuale, intervenuto all'iniziativa nell'esprimere la sua soddisfazione per essere stato alla guida del porto di Livorno in questi 6 anni, esperienza che ha definito “affascinante e tormentata” - ha sottolineato“E' un piacere notevole essere a questa inaugurazione per fare i miei complimenti a Cilp. Questa struttura ha un sapore di grande rinnovamento, questo tipo di interventi lasciano intravedere prospettive future molto positive per il porto che ha avuto già buoni risultati in questi ultimi anni”.

Per l'occasione erano presenti le autorità locali e regionali, tutto il management portuale livornese tra cui Luca Becce Ad di TDT, ma anche il fior fiore dell'imprenditoria portuale (tra cui il genovese Luigi Negri)

Post correlati

Zaccheo, dimissioni da Enac per assumere la presidenza ART

 «Il presidente Nicola Zaccheo ha rassegnato le dimissioni dall’incarico ricoperto in ENAC per assumere la presidenza dell’Autorità di Regolazione dei […]

Cargo aereo, l’Italia muove il 7% dei traffici europei – Nicolini (Confetra): “C’è ancora da lavorare”

Il cargo aereo rappresenta il 25% del valore dell’export italiano extra UE, confermandosi un settore fondamentale per l’economia del Paese. […]

Giachino (Saimare): “Cargo aereo, l’Italia perde entrate fiscali e lavoro logistico”

«Che il sistema dei trasporti sia sottoposto complessivamente a 400 controlli di cui oltre 100 nei Porti ci segnala un […]


Leggi articolo precedente:
Maersk – Ascari: Siamo all’anno zero / Video

MILANO - “Il 2016 è stato un Annus Horribilis: noli bassissimi, società che sono andate in banca rotta, nessuno avrebbe...

Chiudi