lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Confartigianato: Bus turistici, ncc e taxi dimenticati dal DL Rilancio

Confartigianato: Bus turistici, ncc e taxi dimenticati dal DL Rilancio

Il settore del trasporto delle persone versa in grave crisi -  Bus Turistici, ncc e taxi sono fermi da mesi Confartigianato chiede l'intervento di Governo e Regioni- Presentata una piattaforma di istanze al Ministro de Micheli

La pandemia ha messo in crisi l'economia del settore del trasporto persone. Confartigianato Trasporti, in rappresentanza delle 900 aziende del settore (bus da turismo, scuolabus, autonoleggiatori e taxisti) che occupano circa 1.200 addetti, ha chiesto al Governo centrale un intervento immediato p - Il Dl non prevede risorse er fronteggiare la crisi relativa al coronavirus.

Il DL Rilancio non prevede risorse per la mobilità del turismo questo il grido di allarme di Confartigianato Trasporto Persone, che in una nota fa sapere di avere predisposto delle istanze rivolte al ministro dei Trasporti, Paola De Micheli ed al sottosegretario Margiotta. con la richiesta di provvedimenti immediati.

"I nostri pullman da turismo - ha spiegato il segretario di Confartigianato Traporti Marche Gilberto Gasparoni - rimangono fermi mentre corrono i costi, gli affitti, le assicurazioni, la mancata erogazione della cassa integrazione. Una situazione gravissima che non si è mai verificata in passato. Le stesse difficoltà sono vissute anche dai noleggiatori e taxisti."

Queste le istanze al Governo:
Per fronteggiare la crisi del turismo e della mobilità che sta colpendo duramente tutto il trasporto persone con gravi rischi di default delle aziende, è necessario:
-
Il rinvio di tutti i pagamenti tasse, contributi, mutui.
-Un  fondo per risarcire dei danni subiti le imprese del settore; - "Il provvedimento varato con il decreto Cura Italia per gli scuolabus si è fermato con il DL Rilancio - fa sapere l'Associazione  - ci sono interventi per la ripresa turistica ma  viene dimenticato il Trasporto persone con pullman".
-L'inclusione del settore tra i beneficiari del “bonus vacanze”;
-Il ristorno delle accise pagate sui carburanti,
-L’allargamento al settore Autobus Turistici, NCC a supporto della riduzione dei posti passeggeri sui Trasporti di Linea locali.

Post correlati

Piero Neri alla guida di Confindustria Livorno Massa Carrara, vice presidente Matteo Venturi

Il Consiglio Generale di Confindustria Livorno Massa Carrara ha nominato la squadra che guiderà l’Associazione per il mandato 2020-2024. Piero […]

Confetra: Senza Sportello Unico Doganale, l’Italia fuori dalla logistica europea e-commerce

ROMA – “Sia reso operativo lo Sportello Unico Doganale e dei Controlli”- “Sarebbe ingiustificabile varare un DL Semplificazioni senza occuparsi […]

L’economia del Nord Ovest paga i conti dei ritardi infrastrutturali – Lettera aperta, Giachino

“Da giorni e giorni arrivare in Liguria per passeggeri e merci è diventato un calvario. Tutti i lavori per la […]


Leggi articolo precedente:
CFFT Civitavecchia
Civitavecchia, l’accordo tra CFFT e Consorzio Autotrasportatori si potenzia sulla logistica

Sottoscritto a Civitavecchia il protocollo d'intesa tra la società Terminalistica Belga CFFT, operativa su Civitavecchia per il traffico reefer della...

Chiudi