lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Gruppo Contship Italia in creascita nel 2016

Gruppo Contship Italia in creascita nel 2016

MELZO (Milano) - Il Gruppo Contship Italia chiude il 2016 con un bilancio positivo, l'operatore leader in italia nel settore dei terminal container marittimi e del trasporto intermodale, che nel 2016 segna una crescita dell’1,7% dei volumi movimentati nei porti e del 9,7% dei volumi trasportati attraverso le proprie soluzioni intermodali.

Complessivamente, i terminal Container Marittimi del Gruppo Contship Italia hanno registrato nel 2016 una crescita dei volumi movimentati pari a 109.000 TEU, accogliendo 6.888 navi, in aumento (+4%) rispetto al 2015.

Le attività intermodali Contship hanno visto crescere i volumi trasportati e il numero di treni operati direttamente. Gli innovativi corridoi doganali, ed una crescente domanda di trasporto sui treni nazionali durante la seconda metà dell’anno insieme all’aumento dei volumi scambiati con il centro e il sud Europa hanno contribuito alla crescita della quota di mercato Contship nel business del trasporto intermodale marittimo italiano, pari ora al 25%.

Cecilia Eckelmann-Battistello, presidente del Gruppo Contship Italia, ha dichiarato: “Il settore dello shipping continua ad essere caratterizzato da instabilità e forte competizione, con le compagnie di navigazione impegnate a riorganizzare i loro network di servizi. Contship rinnova il proprio impegno e la propria determinazione con tutti i clienti quale partner solido ed affidabile".

Medcenter Container Terminal (MCT) L’impatto positivo delle misure di contenimento dei costi ha contribuito alla parziale ripresa dei volumi di MCT, in una fase di generale stagnazione del settore dello shipping. Ulteriori razionalizzazioni dei processi e dei costi saranno necessarie nel 2017 per consolidare il trend di recupero ed assicurare la solidità finanziaria dell’azienda nel medio e lungo periodo.

Salerno Container Terminal (SCT) è cresciuto in maniera notevole rispetto al 2015, con un aumento dei volumi del 10%. Un trend che conferma la solidità e l’efficienza del terminal in grado di servire l’importante mercato del Sud Italia. SCT Nel 2017, quando il piano di dragaggio dei fondali sarà completato, saraà i  grado di accogliere navi da 10.000 TEU 

La Spezia Container Terminal (LSCT), il gateway Contship per l’Europa centrale e meridionale, mantiene la propria leadership nel trasporto intermodale, con una quota del 31% trasportato via ferrovia, pari a tre volte la media nazionale. La Spezia continua a sviluppare i volumi scambiati con il centro e il sud Europa, il gateway LSCT trae beneficio da un sistema logistico affidabile e a basso impatto ambientale, capace di sostenere lo sviluppo attuale e futuro dei volumi.

Ravenna, grazie alla consolidata tradizione di scambi commerciali con il Mediterraneo orientale e con il Mar Nero, e sostenuta da un significativo piano di investimenti in mezzi di movimentazione, ha registrato un aumento dei volumi via ferrovia pari al +12% rispetto al 2015. 

Cagliari International Container Terminal (CICT) si conferma uno dei porti-hub più importanti di Contship, operando, grazie alla sua posizione strategica, tanto come “extended homeport” per i mercati emergenti del Nord Africa, quanto come porta di accesso per i traffici domestici in importazione ed esportazione.

Rail Hub Milano (RHM), il cuore del network intermodale Contship, posizionato ad est di Milano (Melzo) ha visto entrare in funzione due nuove gru RMG (Rail Mounted Gantry crane), installate per espandere la capacità ferroviaria del terminal e per rispondere alle esigenze operative lagate ai volumi marittimi e continentali transnazionali. Investimenti sono in programma per il 2017, inclusi nuovi servizi accessori, legati all’operatività ferroviaria.

Oceanogate Italia, l’azienda ferroviaria del Gruppo Contship Italia, ha mantenuto costante la crescita delle attività, ed è oggi in grado di operare i propri treni su 4.500 km della rete ferroviaria italiana. I treni Oceanogate Italia hanno permesso di ridurre l’impronta energetica della supply chain, risparmiando l’equivalente di 8.760 tonnellate di emissioni di CO2.

Contship ha designato due nuovi senior manager, per le soluzioni integrate “port-to-door”. Franco Cupolo è stato nominato ‘Amministratore Delegato Operations and Sales’ con la responsabilità dei processi operativi e commerciali di tutte le business unit del Gruppo, mentre Sebastiano Grasso nominato ‘Amministratore Delegato Business Services’, Risorse Umane, Information Technology, Amministrazione e Finanza.

Post correlati

Vaccino anti Covid, De Micheli: «Serve coordinamento della logistica»

«Serve un coordinamento della logistica per il piano di distribuzuione del vaccino. Va predisposta una capillare distribuzione perchè arrivi in […]

Guido Grimaldi confermato all’unanimità alla guida di Alis

ROMA – Guido Grimaldi riconfermato alla guida di Alis per altri quattro anni. L’Assemblea generale 2020, riunitasi oggi in modalità […]

Uggè alla presidenza di Conftrasporto – Vice presidenti Bertoni, Merlo, Messina e Duci

ROMA –  Paolo Uggè nominato nuovamente presidente di Conftrasporto, Confederazione dei trasporti e della logistica in seno a Confcommercio, Fabrizio […]


Leggi articolo precedente:
Forum “Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry” a Milano

MILANO-Oggi al via la I edizione di Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry, la manifestazione promossa da The International Propeller Clubs, Federazione del...

Chiudi