lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Assoporti in missione a Tokyo, presenta le opportunità di investimento in Italia

Assoporti in missione a Tokyo, presenta le opportunità di investimento in Italia

TOKYO -  Assoporti (l’Associazione dei Porti Italiani) e Uir (l’Unione degli Interporti Riuniti) in missione in Giappone, presentano a Tokyo, presso la sede dell’Ambasciata d’Italia,  le tante opportunità di investimento nel settore portuale e logistico in Italia, come parte integrante dell’accordo stipulato con ICE.
A rappresentare i porti e gli interporti, il Presidente di UIR Matteo Gasparato e il delegato del Presidente di Assoporti, Pietro Spirito, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale. La presentazione è stata fatta alla presenza del sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico, Giorgio Starace.

Due giorni fa il Parlamento Europeo ha approvato l’accordo di libero scambio tra Giappone e Europa, che entrerà in vigore a partire dal primo febbraio 2019. Questo importante accordo andrà ad abbattere il fronte neo-protezionista, e consentirà di costruire nuove relazioni commerciali e produttive tra Asia ed Europa. Grazie all’accordo, le comunità imprenditoriali italiane e giapponesi potranno trarre vantaggio dall’abbattimento dei dazi e dall’apertura dei mercati. I sistemi logistici dei due Paesi potranno porsi come cerniera per le relazioni economiche e produttive che si determineranno nei prossimi anni.
Nel suo intervento, Matteo Gasparato ha sottolineato che “gli Interporti italiani possono essere luoghi vocazionali di investimento logistico e produttivo per le imprese giapponesi”.
Dal canto suo, Pietro Spirito ha messo in evidenza “il ruolo propulsore che può essere svolto dalle zone economiche speciali e dalle zone logistiche semplificate, per attrarre investimenti nelle aree che sono già infrastrutturale, come porti ed Interporti, generando per questa via un vantaggio competitivo ulteriore rispetto agli incentivi economici che pure sono messi a disposizione dalla legislazione italiana”.
Nei prossimi mesi, Assoporti seguirà con molta attenzione gli sviluppi di quanto illustrato in quest’occasione anche in virtù di importanti appuntamenti previsti nel 2019.

Post correlati

Trasporto container, accordo tra driveMybox e Go. Trans

driveMybox cresce con Go-Trans driveMybox e Go.Trans siglano accordo per rafforzarsi  efficienza, esperienza e innovazione nel trasporto container MELZO – […]

Alis, ingresso nel Consiglio direttivo di 30 nuovi soci

Nel Consiglio direttivo di Alis sono entrate le aziende: Vodafone Italia, Snam4Mobility, Tecno, TMT International e CIL Impianti e costruzioni. […]

Assiterminal in audizione al Senato: «Accelerare su intermodalità ferroviaria e green ports»

ROMA – Assiterminal in audizione, stamani, presso la VIII Commissione del Senato in merito all’iter di conversione del DL 68/2022 […]


Leggi articolo precedente:
Toninelli “Terzo Valico non può che andare avanti” – “rendere l’opera efficiente” ci saranno modifiche?

"il Terzo Valico non può che andare avanti" - lo ha annunciato ieri sera dai social il ministro Toninelli- "Ma...

Chiudi