Governance > Un nuovo modello di alternanza scuola-lavoro / Convegno CCIAA Livorno

Un nuovo modello di alternanza scuola-lavoro / Convegno CCIAA Livorno

LIVORNO - Un nuovo modello di alternanza scuola lavoro è stato il tema del convegno tenutosi presso la sede della Camera di Commercio di Livorno,  a cui hanno partecipato il Comune di Capraia Isola, il Parco nazionale dell’arcipelago toscano, due Istituti scolastici toscani e i referenti del progetto “Scuola outdoor in rete”, coordinati da Pierluigi Giuntoli segretario generale dell’ente camerale.
Ospiti del presidente  Riccardo Breda, le istituzioni: Silvia Velo, sottosegretario ministero Ambiente, Cristina Grieco Assessore regionale istruzione, Luca Lischi Regione Toscana, Stella Sorgente, vicesindaco Comune di Livorno, Claudio Gagliardi,  vicesegretario sistema camerale nazionale.
Nato da un progetto elaborato nel nord Italia, il progetto è già stato collaudato con successo nell’isola di Capraia e all’Elba: sviluppa il concetto di “outdoor” spalancando la porta della classe e trasferendo gli studenti all’aria aperta. Si riscoprono così attività manuali e artigiane, si conosce e si rispetta l’ambiente, si fanno osservazioni scientifiche, e nella settimana del campus – preceduta da una preparazione in classe – gli studenti imparano anche ad autogestirsi, a cucinare e a riordinare.
“Questo progetto di alternanza in outdoor che vi vede impegnati anche nel lavoro artigiano – sono
le parole del presidente Riccardo Breda alla platea di studenti intervenuti - è un esempio del nostro futuro, fatto di tutela del territorio e dell’ambiente, aspetti importantissimi. E’ necessaria una grande sinergia tra mondo della scuola e mondo del lavoro, e la Camera di commercio è in grado di mettere insieme tutti i protagonisti di questo progetto; ma un contributo forte deve darlo anche il mondo del lavoro, quelle imprese che trovano nella Camera di commercio la loro casa comune: dobbiamo far capire al mondo delle imprese la grande opportunità che oggi viene offerta dal mondo della scuola”.
Il modello sperimentato da “Rete scuole outdoor” – capofila il Liceo Duca degli Abruzzi di Treviso - ha già all’attivo esperienze nel nostro territorio, nell’isola di Capraia e nelle altre isole dell’arcipelago, in particolare all’Elba. “L’isola, vero e proprio territorio di frontiera,  offre il contesto ideale per questo tipo di attività: recupero terrazzamenti, riscoperta di antichi sentieri, mantenimento di opere che hanno anche un ritorno di utilità enorme – ha dichiarato Stefano Feri, vicepresidente del Parco nazionale dell’arcipelago.
 
Particolarmente interessanti sono state le esperienze raccontate con i filmati della settimana trascorsa alla Capraia e all’Elba dagli studenti del Liceo classico di Colle Val d’Elsa e del Liceo scientifico Galilei di Siena.
 
L’isola di Capraia è stata una vera protagonista del convegno: fotografata con i suoi panorami mozzafiato, le sue asperità e bellezze. Presente il vicesindaco Arturo Vasuino, che ha ricordato il sindaco Guarente mancato pochi mesi fa, a cui è stato tributato un lungo applauso.

Post correlati

A breve l’obbligo dei seggiolini per prevenire l’abbandono dei bambini in auto

ROMA, Via libera dal Senato Commissione Lavori Pubblici, al testo di legge che introduce l’obbligo di installazione di dispositivi per prevenire l’abbandono di […]

Prime misure per Genova

di Elvio Bordignon ROMA – Come emerso durante l’incontro a palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte, il sottosegretario al […]

Conte-Toti, incontro proficuo: “2 Commissari, il nome forse la prossima settimana, decreto limato entro sera”

ROMA – “Incontro proficuo e collaborativo” quello di oggi a Roma tra il premier Conte, il governatore ligure Toti e […]


Leggi articolo precedente:
Servizi di ormeggio e nuovo Regolamento Codice della Navigazione/ Intervista Guidi, Angopi

Cesare Guidi, presidente ANGOPI. I servizi di ormeggio e l''improrogabilità del nuovo Regolamento del Codice della Navigazione che fornirà strumenti normativi aggiornati e...

Chiudi