lorenziniterminal
grimaldi
Governance > Livorno, Nogarin escluso dal Comitato di gestione spara a zero sull’Authority

Livorno, Nogarin escluso dal Comitato di gestione spara a zero sull'Authority

 
LIVORNO- E' arrivata su Facebok la risposta del sindaco alla decisione del presidente dell'AdSp, Stefano Corsini, di convocare per il 4 settembre la prima seduta del Comitato di gestione dell’Authority, in composizione provvisoria con i membri designati dalla Regione Toscana, dal Comune di Piombino e dalla Direzione marittima della Toscana.
Pur avendo il TAR Toscana respinto la sua richiesta di sospensiva, Nogarin aveva reiterato la propria designazione non ritenendo di indicare un diverso componente di sua competenza, conforme allo spirito e alla lettera della legge di riforma, così come richiesto dalla nota dell’Adsp non sospesa dal TAR
L'Authority nei giorni scorsi spiegando i motivi della designazione provvisoria del Comitato informava con una nota: "Il ministero vigilante ha formalmente assicurato, in pendenza della decisione di merito del TAR,  circa la legittimità della costituzione del  Comitato con i componenti le cui designazioni sono state accolte e che rappresentano la maggioranza dell’organo collegiale, nonché circa la piena operatività dell’organo medesimo. A  seguito del recente insediamento del Collegio dei revisori dei conti, avvenuto il 25 agosto, la governance dell’AdSP può quindi considerarsi completa."
 
Ma Nogarin dalla sua pagina di Facebook, sferra il suo attacco:
"Al presidente dell’Autorità portuale, Stefano Corsini, non interessa nulla di Livorno né dei suoi cittadini. E non gli interessa nulla nemmeno del nostro porto, visto che ha deciso di convocare per il 4 settembre prossimo la prima seduta del comitato di gestione, pur sapendo che tutti gli atti che verranno approvati in quell’occasione saranno illegittimi.
Questo perché il Comune non avrà a quel tavolo un proprio rappresentante visto che, come sapete, nei mesi scorsi Corsini ha rigettato, caso praticamente unico in Italia, la mia nomina come rappresentante degli interessi dei cittadini livornesi nel Comitato di gestione appunto. Una decisione contro cui abbiamo fatto ricorso e che ogni giorno si dimostra sempre più incomprensibile, visto che con il passare del tempo si moltiplicano i sindaci che si sono auto nominati in quel ruolo".

Post correlati

Memorandum Italia-Cina: 29 accordi – Confindustria, Boccia: “esclusive a nessuno”

ROMA – Sono 29 in tutto gli accordi, 19 sono istituzionali e 10 tra aziende private, contenuti all’interno del memorandum […]

MIT nota ufficiale: La stampa pro-Tav spara numeri a caso «Una falso clamoroso»

DURO ATTACCO DEL MIT ALLA STAMPA PRO-TAV «I NUMERI RAPPRESENTANO UNA GROSSOLANA PATACCA». ROMA – «Nei giorni scorsi la grande […]

Appalti / Toninelli, subito un decreto sblocca-cantieri

CODICE CONTRATTI PUBBLICI, INCONTRO AL MIT TRA TONINELLI E ANCE: SERVE DECRETO SBLOCCA-CANTIERI. CONDIVISIONE SU GRANDE PIANO MANUTENZIONE. ROMA  – […]


Leggi articolo precedente:
Gli azionisti approvano la vendita dei cantieri Cosco Shipping International

Le attività cantieristiche saranno vendute per un totale di 211,5 milioni di dollari USA alla controllata COSCO Shipping Heavy Industry. ...

Chiudi