lorenziniterminal
grimaldi
Focus > Siglato accordo tra AdSP dello Stretto e Università di Messina su formazione e ricerca

Siglato accordo tra AdSP dello Stretto e Università di Messina su formazione e ricerca

MESSINA - Accordo quadro di collaborazione scientifico-tecnologica siglato tra l'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto e l'Università di Messina su temi di comune interesse individuati, prioritariamente, nei settori della logistica e del trasporto, dei servizi tecnologici informatici e ambientali, della pianificazione e gestione delle infrastrutture. 
Lo fa sapere l'AdSP dello Stretto in una nota - Contestualmente, le due parti perseguiranno obiettivi di ricerca, di consulenza e di applicazione dei risultati, al fine di sviluppare e definire, con intese operative, modalità e forme attuative, in particolare, la realizzazione di interventi orientati al miglioramento del sistema portuale.

Dalla collaborazione scaturirà, oltretutto, una serie di attività, fra cui anche: Partecipazione a programmi di ricerca applicata; Diffusione e trasferimento di tecnologie efficienti, sicure e sostenibili; Ricerca ed informazione, anche attraverso lo scambio delle conoscenze derivanti dalla realizzazione di banche dati; Partecipazione a programmi e progetti di ricerca finanziati da organismi regionali, nazionali e comunitari; Promozione di dibattiti e incontri seminariali con la partecipazione di docenti universitari e rappresentanti AdSP; Formazione in materia di ingegneria costiera e portuale, di pianificazione territoriale del sistema portuale.

Entro 30 giorni dalla stipula dell'accordo quadro verrà costituito un Comitato paritetico (con 3 membri UniMe e 3 dell'AdSP) allo scopo di rendere operativa la collaborazione scientifico-tecnologica. L'accordo, di durata triennale con possibilità di rinnovo, rientra nell'ambito della Terza Missione universitaria.

Questo accordo ha dichiarato il Rettore Salvatore Cuzzocreaè l’ennesima testimonianza del nostro impegno concreto e quotidiano al servizio della comunità. E’ in una chiave di reciprocità che vogliamo rafforzare, attraverso le competenze del nostro Ateneo, la presenza sul territorio al servizio della comunità. Ricerca e formazione rappresentano due punti chiave dell’accordo sottoscritto e lavoreremo per valorizzare i punti d’intesa. Vogliamo creare modelli nuovi di progettazione che esaltino le eccellenze. Sarà una sfida importante e nuova a cui l’Università di Messina con la sua storia e le sue capacità non poteva sottrarsi”.

Mario Mega, presidente dell'ente portuale dal canto suo dichiarato: "L'accordo quadro sottoscritto consentirà all'Autorità portuale di sfruttare al meglio le elevate competenze presenti nell'Università di Messina per l'elaborazione di studi e ricerche a supporto delle strategie di crescita e della programmazione che andremo ad impostare nei prossimi mesi. Anche noi siamo pronti a mettere a disposizione il nostro know how per supportare la formazione degli studenti e contribuire a formare specialisti nel settore della logistica e della blue economy di cui il mercato sente sempre di più grande necessità."

Post correlati

Provenzano risponde a Rossi: Livorno ZLSr, nessun impedimento

LIVORNO – Il ministro per il Sud e per la Coesione Economica Giuseppe Provenzano scrive al presidente della Regione Toscana […]

Venezia, sospensioni canoni demaniali e sostegno salari lavoratori art. 17

VENEZIA – Possibilità di sospensione dei canoni demaniali – per i porti di Venezia e Chioggia – previsti per il […]

China Merhants Port Holdings dona 20mila mascherine al porto di Trieste

Trieste,  – Dopo la donazione di China Communications Construction Company, un nuovo carico di più di 20 mila mascherine per […]


Leggi articolo precedente:
Nave Kiking
Il futuro delle crociere passa attraverso la gestione medica – Propeller Club Monaco

Seminario sul tema della gestine medica in fase pre e post Covid-19.  L'incontro si colloca nell'ambito del dibattito sulla ripresa...

Chiudi