lorenziniterminal
grimaldi
Energy > Accordo Maersk Tankers e Cargill per l’ingresso nel mercato del bunker

Spadoni

Accordo Maersk Tankers e Cargill per l'ingresso nel mercato del bunker

Maersk Tankers e Cargill hanno annunciato il lancio di un nuovo servizio congiunto di acquisto di bunker inizialmente per le proprie flotte e successivamente come servizio di vendita per altre compagnie. Cargill è la multinazionale statunitense, attiva principalmente nel settore alimentare. L'iniziativa sarà operativa dal 1 aprile prossimo

Il dato è interessante se si considera che entrambe le flotte - le  220 petroliere di Maersk e le 700 unità in charter a Cargill - totalizzano globalmente un volume annuo di bunker pari  a 3,5 milioni di tonnellate.
“In quanto consumatori di bunker indipendenti e non essendo una società petrolifera, non ci saranno conflitti di interesse" -  ha affermato Olivier Josse, responsabile delle navi cisterna e del bunker marittimo di Cargill Ocean Transportation - "pertanto possiamo concentrarci sulla fornitura di questo servizio di vendita bunker con trasparenza".
Le due società mirano a esercitare servizi di fornitura di bunker utilizzando la propria economia di scale e con prezzi e servizi migliori rispetto a quelli offerti dalle soocietà petrolifere. “Le compagnie marittime oggi si trovano ad affrontare sfide in un mercato, quello del bunker, che è sempre più complesso. Con il nostro nuovo servizio di approvvigionamento, intendiamo semplificare loro vita ", afferma Claus Gronborg, chief investment officer di Maersk Tankers. "Le compagnie in virtù della nostra economie di scala, potranno usufruire di bunker a prezzi competitivi e noi ci destreggeremo per loro in questo complesso mercato"

Post correlati

Produzione di energia in porto, accordo Enel X e Fincantieri

Realizzare e gestire nei porti l’elettrificazione delle banchine, cold ironing, per le navi ormeggiate e per le attività logistiche di […]

Eni chiude il cracking di Porto Marghera «farà spazio a produzioni alternative»

Chiude definitivamente il cracking del petrolchimico di Porto Marghera, oltre all’impianto degli aromatici – E’ l’annuncio dato a dall’amministratore delegato […]

Olt, Small Scale Lng – Venturi: Più navi a Gnl se il Recovery fund supportasse gli armatori

Il primo rifornimento di navi a Gnl in Small Scale in Italia è iniziato nell’ottobre scorso a Spezia, a quanto […]


Leggi articolo precedente:
Ambasciatore Attanasio
Cordoglio di Confitarma per la morte dell’ambasciatore e del carabiniere in Congo

ROMA - Il mondo dell’industria armatoriale italiana sa bene di poter contare su una rete diplomatica autorevole ed efficiente come...

Chiudi