BITZER, i compressori alternativi avranno di serie l’IQ MODULE in versione componibile

Novità dal mondo BITZER: presto i compressori alternativi avranno di serie l'IQ MODULE in versione componibile
Bitzer

Supportare progettisti e installatori nella realizzazione di impianti di refrigerazione e facilitare la manutenzione ai tecnici di service: questi sono da sempre i due obiettivi principali dell’IQ MODULE di BITZER, azienda leader nel settore della produzione di componenti per impianti di climatizzazione e refrigerazione. Ora più che mai, l’intelligenza a bordo dei compressori gioca un ruolo centrale negli impianti, in cui la gestione accurata della macchina e la tempestiva risoluzione dei problemi sono fondamentali.

Ecco perché BITZER si prepara a supportare il funzionamento dei compressori alternativi con l’IQ MODULE, il modulo elettronico che offre numerosi vantaggi in termini di affidabilità, efficienza e monitoraggio grazie alla sua struttura componibile. Dal 1° gennaio 2024, l’IQ MODULE sarà incluso di serie in tutti i compressori semiermetici a pistoni, sia per refrigeranti HFC/HFO che per CO2, a 4, 6 e 8 cilindri. Per le famiglie 2 cilindri sarà disponibile come optional.

L’IQ MODULE offre una straordinaria flessibilità: può essere infatti adattato individualmente alle esigenze tecniche grazie all’approccio modulare, potenziando la scheda base con schede di espansione.

L’IQ MODULE offre nuove possibilità di protezione dei compressori e gestione delle loro funzionalità. Tra queste figurano l’attivazione di contattori, inverter, soft starter e start unloading per l’avvio del compressore, la gestione dell’intervento del pressostato di alta pressione, il controllo della temperatura del motore e della corretta lubrificazione, l’attivazione della resistenza carter. Il grande vantaggio sarà la semplificazione netta dei cablaggi grazie al fatto che gli accessori e le sicurezze arriveranno già pre-cablate e solo fino al modulo presente a bordo del compressore e non più da cablare fino al quadro generale dell’unità, con un significativo risparmio di materiali e di tempi di manodopera necessari ai collegamenti, riducendo in maniera drastica anche le possibilità di errore.

LEGGI TUTTO
Fincantieri, a Castellammare l'impostazione della seconda LSS per la Marina Militare

Con l’IQ-MODULE sarà inoltre possibile controllare sia la capacità del compressore tramite il sistema VARISTEP o con un inverter esterno (ad es. BITZER VARIPACK) sia la quantità di lubrificante tramite il dispositivo OLM-IQ, che monitora costantemente il livello dell’olio con un sistema a galleggiante.

L’IQ MODULE ha una capacità di memoria raddoppiata per una registrazione dei dati ancora più accurata. Sviluppato e prodotto da BITZER Electronics, società del Gruppo BITZER, l’IQ MODULE consente ai tecnici di service una più immediata diagnosi del funzionamento del compressore e dell’impianto.

L’IQ MODULE per i compressori alternativi BITZER rende i componenti del circuito di refrigerazione ancora più affidabili, intelligenti e facili da integrare, offrendo ai progettisti nuove opportunità di controllo e semplificazione del sistema.

Infine, l’intero sistema diventa accessibile da remoto in qualsiasi momento tramite la BITZER Digital Network, un servizio che consente un attento monitoraggio dei compressori e l’analisi di tutti i dati raccolti, fornendo report dettagliati e utili per la manutenzione, la diagnosi e la prevenzione di guasti e malfunzionamenti.

Bitzer

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC