Cruise & Ferries > La Spezia e Marina di Carrara al Seatrade di Amburgo

La Spezia e Marina di Carrara al Seatrade di Amburgo

Dal 6 all'8 settembre ad Amburgo si tiene il Seatrade Europe, il principale evento commerciale in Europa per il settore dell'industria crocieristica - Francesco Di Sarcina: ”Il mercato delle crociere a La Spezia sta ulteriormente maturando e vari interessi sta suscitando il porto di Marina di Carrara. Metteremo a frutto tutti i contatti sviluppati in fiera. Nel 2019 il ritorno di una grande compagnia”

AMBURGO - Agenda fitta di incontri per la delegazione dell’Autorità di Sistema del Mar Ligure Orientale guidata dal segretario generale Francesco Di Sarcina al Seatrade Europe di Amburgo che si conclude oggi. L’AdSP era presente con un proprio spazio all’interno dell’area espositiva di Assoporti, l’associazione che riunisce gli scali italiani.

Sono soddisfatto dei risultati degli incontri di questi giorni – dice Di Sarcina - molte compagnie hanno ribadito la propria soddisfazione riguardo i servizi offerti dallo scalo spezzino e interesse sta suscitando negli operatori anche il porto di Marina di Carrara. Alla Spezia stiamo lavorando su un percorso già avviato ma che sta ulteriormente maturando. A Marina di Carrara abbiamo già accolto alcuni rappresentanti di importanti compagnie da crociere che vedono in questo porto un’integrazione dell’offerta complessiva. Ciò ci permette di avere una visione ottimistica per il futuro del settore nel nostro territorio di riferimento, che ormai oltre alla Liguria comprende anche una parte della Toscana, e ci consente di programmare al meglio le nostre scelte. La notizia più interessante riguarda il ritorno, nel giugno 2019, di una grande compagnia che è sempre stata presente alla Spezia ma che aveva abbandonato lo scalo negli ultimi due anni”.

L’AdSP ha anche partecipato in questi giorni al Port and Destination Summit di CLIA, associazione di cui fa parte e che raccoglie tutti gli armatori del settore crociere, così come ai due gruppi di lavoro organizzati da MedCruise, l’associazione dei porti crocieristici del Mediterraneo, aventi per tema l’impatto delle crociere sulle città che ospitano le grandi navi passeggeri, l’uso del LNG e la promozione dei porti del Mediterraneo sul mercato cinese.

Post correlati

Turismo crocieristico e strategie per rafforzare il settore / Convegno “Welcome to Livorno”

FIRENZE – Il turismo crocieristico e le strategie per rafforzare un settore in crescita e centrale nello sviluppo del porto […]

Impatto delle crociere sul territorio di Livorno / Convegno il 19 luglio

Presentazione dello studio sul traffico crocieristico a Livorno, condotto da IRPET in collaborazione con Autorità di Sistema portuale e Porto di Livorno […]

Porto Livorno 2000, aggiudicata la gara alla ATI: Sinergest, Moby, Ltm e MSC

LIVORNO – Aggiudicazione definitiva per la Porto di Livorno 2000, la società che nel porto toscano gestisce il traffico crocieristico, […]


Leggi articolo precedente:
Le navi da crociera passano l’esame green?

Dalla cassifica "Cruise Ship Rankings 2017" stilata dall'associazione ambientalista tedesca NABU, risulterebbe che nessuna compagnia armatoriale di navi da crociera passerebbe l'esame ambientale....

Chiudi