lorenziniterminal
grimaldi
Cruise & Ferries > Dl Trasporti, Assarmatori: Bozza Dl Trasporti, la concorrenza del settore non è a rischio

Dl Trasporti, Assarmatori: Bozza Dl Trasporti, la concorrenza del settore non è a rischio

ROMA - Le precisazioni di Assarmatori - Il presidente Stefano Messina, interviene in merito a notizie stampa pubblicate nelle ultime ore «sulla limitazione (e non certo all’estensione) alle attività strettamente accessorie al trasporto di passeggeri di crociera e di merci dei benefici fiscali previsti dal regime noto come quello del Registro Internazionale»

Si legge nella nota di Assarmatori: «Sono apparse sulla stampa notizie secondo cui una norma inserita nella bozza del Decreto legge  Trasporti costituirebbe un aiuto fiscale estensivo rispetto a quello oggi presente in favore degli armatori italiani, tale addirittura da mettere a rischio, secondo non meglio precisati ‘osservatori’, addirittura la concorrenza nel settore, richiamando in merito l’attenzione della Commissione Europea. Questa impostazione, ipotizzata da alcuni attori politici e sindacali, è fuorviante e fa pensare che siano intervenuti su queste tematiche legate all’armamento e alla portualità non in possesso delle necessarie e corrette informazioni e quindi senza alcun approfondimento tecnico e altresì con una buona dose di retorica.

Stefano Messina, presidente di Assarmatori, che interviene a seguito delle ultime polemiche relative alla limitazione (e non certo all’estensione) alle attività strettamente accessorie al trasporto di passeggeri di crociera e di merci dei benefici fiscali previsti dal regime noto come quello del Registro Internazionale, sottolinea che “questo regime è in vigore da 24 anni e la novità in questione è invece figlia di una Decisione della Commissione Europea datata 11 giugno 2020, che va proprio nella direzione contraria rispetto a quanto paventato. I beneficiari dell’aiuto al trasporto marittimo potranno considerare le attività a terra nei redditi ammessi a beneficio nel limite del 50% come chiesto proprio dalla Commissione per uniformare il nostro regime a quello degli altri Stati membri della UE. Non si dimentichi che l’organo dell’Unione ha imposto all’Italia di applicare questa misura entro gennaio 2021: il rischio, quindi, più che una ‘reprimenda’ al nostro Paese per l’adozione di tale normativa, sarebbe semmai quello dell’apertura di una procedura di infrazione per non averlo ancora fatto a distanza di 15 mesi dallo spirare del termine”.

“Desidero sottolineare inoltre che questo regime è garantito solo alle imprese che hanno la sede in Italia: assurdo e strumentale fare riferimento ad altri soggetti”.

“Infine - conclude Messina - sollevare questa capziosa polemica sul nulla quando ci si appresta finalmente a mettere in sicurezza un regime essenziale, che come chiaro a tutti consente di avere un sistema competitivo in Italia (il noto Registro Internazionale), appare inutile e dannoso. A valle di tutto questo, Assarmatori, abituata al dialogo e al lavoro con la Pubblica Amministrazione e le parti politiche e sociali, continuerà a lavorare nell’interesse della filiera della blue economy e soprattutto di quello delle migliaia di posti di lavoro ad essa strettamente correlati».

Post correlati

MSC Crociere secondo sponsor di maglia del Genoa per la stagione 2022-2023

Genova – Il brand crocieristico MSC Crociere sarà partner del Genoa calcio in qualità di secondo sèponsor di maglia – […]

Piombino nei primi sette mesi 2022 il traffico passeggeri torna ai livelli pre-pandemia

PIOMBINO – Torna ai livelli pre-pandemia il traffico passeggeri nel porto di Piombino. A certificarlo i dati del Servizio Studi […]

Civitavecchia tocca quota 1 milione di crocieristi dall’inizio dell’anno

CIVITAVECCHIA – I porti italiani nel settore delle crociere si preparano ad registrare numeri record per il periodo di Ferragosto, […]


Leggi articolo precedente:
Luca Becce
Assiterminal festeggia i 21 anni dalla sua nascita, il 4 maggio a Roma

ROMA - Compiuti i 20 anni durante il covid (iniziati con il Convegno “la riforma tradita”) Assiterminal, Associazione Italiana Terminalisti...

Chiudi