lorenziniterminal
grimaldi
Cruise & Ferries > CLIA, pubblicato il rapporto “2022 Prospettive sullo stato del settore crocieristico”

CLIA, pubblicato il rapporto "2022 Prospettive sullo stato del settore crocieristico"

Washington - "2022 Prospettive sullo stato del settore crocieristico" è il rapporto annuale pubblicato oggi da CLIA– Cruise Lines International Association - l'associazione mondiale del settore crocieristico che analizza come l'industria crocieristica ha proseguito una ripresa responsabile con protocolli collaudati e all'avanguardia, sottolinea il valore del turismo crocieristico tanto per le comunità locali quanto per le economie nazionali di tutto il mondo, e traccia i continui progressi del settore verso il raggiungimento della neutralità carbonica.

Il rapporto "2022 State of the Cruise Industry Outlook’ apre una riflessione sulla strada fatta dal settore, dato che le navi da crociera oceaniche CLIA hanno accolto più di sei milioni di ospiti a bordo da quando hanno ripreso le operazioni nel luglio 2020. "Mentre la nostra attenzione per la salute e la sicurezza rimane una priorità" - ha spiegato in una nota il presidente e CEO di CLIA, Kelly Craighead - "il nostro settore dimostra di essere anche all'avanguardia nella sostenibilità ambientale e nella gestione delle destinazioni" - "Il turismo costiero e marittimo rappresenta un importante volano dell’economia, e noi continuiamo a collaborare con le destinazioni crocieristiche per fare in modo che le comunità locali possano trarre vantaggi da un’attività turistica responsabile. I nostri membri stanno anche investendo in nuove tecnologie e nuove navi, perseguendo l'obiettivo di avere crociere a zero emissioni di carbonio entro il 2050".

Nel report 2022 sono intervenuti attori di primo piano del settore - partner, stakeholder e membri della comunità mondiale  - Robert Courts, membro del parlamento e ministro per il trasporto marittimo del Regno Unito; Mato Franković, sindaco di Dubrovnik; Laura McDonnell, proprietaria di un’attività commerciale a Juneau, in Alaska; Alex Fraile, guida turistica a Palma di Maiorca, in Spagna; Danny Genung, CEO, Harr Travel; e Mandy Goddard, M.Ed., CLIA Elite Cruise Counselor (ECC).

Questi i temi principli del rapporto 2022:

• Flotta del futuro. Entro il 2027, la flotta delle navi da crociera oceaniche CLIA rifletterà i progressi significativi nella ricerca, da parte dell'industria delle crociere, di un futuro più pulito e più efficiente. Nel dettaglio:
◦ 26 navi da crociera saranno alimentate tramite GNL
◦ 81% della capacità globale sarà equipaggiata di sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue
◦ 174 navi da crociera saranno dotate di impianti di alimentazione elettrica da terra
• Impatto economico globale 2020. Rispetto al 2019, i dati economici del 2020 riflettono l’impatto di vasta portata della pandemia sulla più ampia comunità crocieristica, oltre a sottolineare l'importanza del turismo crocieristico per le economie di tutto il mondo. Nel dettaglio:
◦ 5,8 milioni di imbarchi passeggeri (-81%)
◦ 576.000 posti di lavoro supportati dalle crociere (-51%)
◦ 63,4 miliardi di dollari americani di contributo economico totale (-59%)
• Progresso nella fase di ripartenza. I protocolli leader del settore stanno facilitando la ripresa del turismo crocieristico in tutto il mondo, che di conseguenza sta favorendo il ritorno delle persone al proprio lavoro e rafforzando tanto le economie locali, quanto quelle nazionali. Nel dettaglio:
◦ più del 75% della capacità delle navi da crociera oceaniche CLIA è tornata in servizio
◦ quasi il 100% stima invece di tornare operativo entro il mese di agosto 2022
• Valore del turismo croceristico. I turisti che scelgono di viaggiare in crociera e il denaro che spendono nelle località che visitano creano posti di lavoro e opportunità per le comunità locali di tutto il mondo. Nel dettaglio:
◦ per ogni 24 turisti si crea un lavoro a tempo pieno
◦ ciascun passeggero spende una media pari a 750 dollari americani nelle città di scalo nel corso di una crociera della durata di una settimana
◦ 6 turisti su 10 affermano di essere tornati in una città che avevano precedentemente visitato facendo tappa durante un soggiorno in crociera
• Gestione della destinazione. La continua collaborazione con le comunità locali nelle destinazioni visitate dalle navi da crociera rimane un aspetto fondamentale per il settore crocieristico. Ciò vale anche per le località di Dubrovnik, in Croazia, le destinazioni greche di Corfù e Heraklion e la città di Palma nelle Isole Baleari.
• Classe 2022. Si stima che le compagnie di crociera di tratte oceaniche CLIA debutteranno con 16 nuove navi nel 2022, comprese cinque alimentate a GNL e nove navi da spedizione. La flotta del 2022 sarà dotata al 100% di sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue.

Post correlati

Marevivo nomina Emanuele e Guido Grimaldi “Cavalieri per il Mare”

NAPOLI – Emanuele e Guido Grimaldi,  amministratore delegato e corporate Short Sea Shipping commercial director del gruppo omonimo, nominati “Cavalieri […]

Monfalcone, Fincantieri consegna la nave da crociera MSC Seascape

MONFALCONE –  Il Gruppo Fincantieri ha consegnato, oggi, presso lo stabilimento di Monfalcone, la nave da crociera MSC Seascape. Ventunesima […]

Garofalo (AdSP): “Fieri della presenza di Fincantieri ad Ancona” Consegnata la nave Viking Neptune

Ancona – La nave Viking Neptune, consegnata da Fincantieri alla compagnia armatrice norvegese Viking Cruises nello stabilimento di Ancona, rappresenta […]