lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Stx: Italia-Francia al 50%. Fincantieri tra 12 anni la maggioranza

Stx: Italia-Francia al 50%. Fincantieri tra 12 anni la maggioranza

LIONE -  Il vertice tra Italia e Francia sie concluso con l'accordo sulla questione Stx France. La notizia anticipata dal quotidiano Le Monde è stata poi confermata da entrambe le fonti governative. I cantieri di Monfalcone avranno soltanto una "maggioranza in prestito" dei cantieri di Saint Nazaire: è questo l'esito che emerge dal vertice franco-italiano di Lione.
Fincantieri avrà solo il 50% di Stx France con l'1% aggiuntivo che lo Stato francese presterà a Fincantieri per un periodo di 12 anni.  Questo 1% in prestito diventerà pienamente italiano al termine di questo periodo, durante il quale si prevedono appuntamenti regolari tra francesi e italiani. Gli incontri avranno la funzione di analizzare da parte di entrambi i partner. ogni volta, lo stato di salute dell'azienda e il rispetto degli impegni assunti da entrambe le parti. 
Qualora questi accordi non fossero mantenuti? Macron ha riservato alla Fracia la possibilità di recuperare il prezioso 1% e ritirare a Fincantieri il suo ruolo predominante.
Le azioni francesi saranno suddivise tra lo Stato al 34,4%, il gruppo pubblico militare Naval Group al 10%, i dipendenti dei cantieri di Saint-Nazare al 2% e le imprese locali al 3,6%. 
Il CdA della nuova società sarà costituito da 4 consiglieri di Fincantieri e 4 consiglieri francesi, il presidente e l'amministratore delegato saranno italiani. Il presidente avrà facoltà tuttavia del doppio voto, decisivo dunque in caso di parità tra i consiglieri di amministrazione.
Durante la conferenza stampa il presidente francese ha dichiarato: "Su Stx e sulla Lione-Torino l'Italia e Francia hanno vinto insieme. E' un accordo win-win - ha aggiunto - e chi dice che è un accordo terribile voglio ricordare che fino a pochi mesi fa l'azionista di maggioranza dei cantieri era coreano". "Ci sarà una cooperazione militare intensa ma che sarà migliorata con l'avvio con le nostre industrie per un campione a livello mondiale navale, la cooperazione sarà rafforzata sul campo".  
Il presidente del consiglio. Paolo Gentiloni, ai giornalisti ha dichiarato: "Un accordo molto positivo, ottimo. Abbiamo trovato lavorando in amicizia una soluzione che consente al socio industriale, come è giusto che sia, di gestire" l'azienda "e alla Francia, come è giusto che sia, dà le garanzie su lavoro e tecnologia che aveva chiesto. Questa soluzione garantisce queste due esigenzeQuesto, - ha aggiunto,- "è solo il primo passo di un ambizioso progetto che è quello di creare un grande player mondiale dell'industria navale civile e militare. E' un'ambizione che non si risolve dopodomani, il gruppo di lavoro che abbiamo creato lavorerà per sette otto mesi. E' un percorso che inizia e che se si concluderà positivamente, e ci sono tutte le condizioni, creerà una grande novità nell'industria globale".

Post correlati

“Le donne dello shipping raccontano”, incontro Propeller Club Ancona

ANCONA  – “Le donne dello shipping raccontano” questo il titolo dell’incontro organizzato dal Propeller Club Port of Ancona e in […]

Project Cargo/Spezia imbarca il maxi magnete al Terminal del Golfo, Gruppo Tarros

Al Terminal del Golfo imbarco eccezionale di un maxi collo, il Superconductor destinato alla centrale nucleare in costruzione in Francia. […]

Vidotto: “Ufficiali competenti fanno bene al Paese”- Graduation Day, Accademia Marina Mercantile /INTERVISTE

GENOVA – Festeggiamenti a Genova per il Graduation Day dell’Accademia Italiana della Marina Mercantile, ovvero la cerimonia  di consegna degli […]


Leggi articolo precedente:
Vertice Delrio-Borne: Confermati gli impegni per la Torino-Lione

INCONTRO DEI MINISTRI DEI TRASPORTI DELRIO E BORNE.   LIONE - Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio,...

Chiudi