Quando tornerà sicuro il Mar Rosso? Intanto Cma Cgm annuncia nuovi supplementi container

Mentre CMA CGM ha annunciato nuovi supplementi per congestione portuale (150 USD per container) e supplemento per squilibrio di contenitori vuoti (100 USD per container).
CMA CGM

Sono trascorsi 39 giorni dall’inizio della crisi del Mar Rosso, dall’attacco alla prima nave mercantile, la Msc Paltium III,  da parte delle milizie degli Houthi, avvenuto il 16 dicembre scorso nello stretto di Bab el-Mandeb.

L’ultimo attacco ad una nave mercantile risale a 5 giorni fa, il 18 gennaio, le forze armate yemenite filo iraniane hanno rivendicato l’attacco con missili navali alla chimichiera statunitense Chem Ranger, come ritorsione agli attacchi statunitensi e britannici contro obiettivi Houthi nell’entroterra dello Yemen,  8 attacchi ieri.

Quando sarà nuovamente sicuro attraversare lo stretto?
E’ una situazione opaca, spiega l’analista di shipping, Lars Jensen: “C’è una grande differenza rispetto al 2021, quando la “Ever Given” rimase bloccata nel canale di Suez. Allora era facile vedere quando la situazione era stata risolta, mentre questa volta è molto più opaco “Da metà dicembre, quando le principali linee di container hanno iniziato a deviare le rotte intorno all’Africa, ci sono stati altri due periodi in cui ci sono stati anche 5 giorni tra gli attacchi segnalati alle navi mercantili, dopodiché gli attacchi si sono intensificati di nuovo.

Il giallo dell’annuncio fake, un quadro poco chiaro
Inoltre a rendere il quadro ancora meno chiaro; l’annuncio “fake” di ieri, in cui gli Houthi hanno rivendicato l’attacco nella regione alla “Ocean Jazz” una Heavy lift carrier battente bandiera statunitense, notizia prontamente smentita dalla Marina militare degli Stati Uniti. L’ultima posizione della nave è stata segnalata dall’AIS Marine Traffic, 5 giorni fa nella parte settentrionale del Mar Rosso. La nave sembra essere partita dal Military Ocean Terminal Sunny Point, in North Carolina, tra i maggiori terminal militari del mondo.

LEGGI TUTTO
Al via l'assemblea annuale Federagenti e IV° forum del lusso/ Porto Cervo

Cma Cgm, annuncia supplementi (PCS)
Inoltre la congestione dei porti sta impattando sulle tariffe delle compagnie e sulla disponibilità dei contenitori vuoti:
Ieri CMA CGM ha annunciato un Port Congestion Surcharge (PCS): di 150 USD per container “A seguito della congestione attualmente in corso a Kribi, Camerun – “A partire dal 1° febbraio 2024, data di caricamento (22 febbraio 2024 per USA, territori degli Stati Uniti e Canada; paesi dell’America Latina).

Inoltre per lo squilibrio di contenitori vuoti – Empty Equipment Imbalance charge- la compagnia francese ha annunciato il supplemento 100 USD per container sui traffici dalla Turchia a tutti i porti delll’Africa Occidentale a partire dal 23 gennaio 2024 (data di caricamento) fino a nuovo avviso.
che sembrerebbe avere un impatto sulla prenotazione già effettuata in quanto è indicata come da data di carico. Questo si aggiunge ai supplementi per attrezzature simili dalla Turchia al Mediterraneo e al Nord Africa annunciati 4 giorni fa.

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC