lorenziniterminal
grimaldi
Digital & Technology > Ocean Infinity ordina a Fincantieri 6 navi robotizzate a controllo remoto

Ocean Infinity ordina a Fincantieri 6 navi robotizzate a controllo remoto

Trieste – Fincantieri costruirà 6 navi robotizzate per Ocean Infinity, la giovane compagnia statunitense di robotica marina, fondata nel 2017. Si tratta di navi innovative e a controllo remoto che entreranno a far parte della rinomata flotta “Armada” a controllo remoto, della compagnia con sede in Texas che si espanderà così a 23 navi e diventando di gran lunga la più grande al mondo in questo comparto.

Le navi, lunghe 85 metri e che saranno costruite presso il cantiere Vard Vung Tau in Vietnam, sosterranno la missione di Ocean Infinity di impiegare una tecnologia innovativa per trasformare le operazioni in mare in un’ampia gamma di settori.

Le unità saranno azionate da terra e potranno utilizzare l’ammoniaca verde come combustibile. Grazie all’infrastruttura di Ocean Infinity, incluso il centro di controllo, attualmente in fase di messa in servizio, le operazioni in remoto e a basse emissioni stanno diventando una realtà più vicina per l’industria marittima globale.

Questo nuovo contratto, che conferma la fiducia dell’armatore, già cliente di Vard, nel Gruppo Fincantieri, facilita la prossima fase di sviluppo congiunto tra le società, che si basa sulle tecnologie di gestione delle piattaforme di bordo e di automazione di Vard, unite alla capacità di integrazione dei sistemi e all’infrastruttura per le operazioni in remoto di Ocean Infinity.

Post correlati

Telepass lancia una collezione di NFT, 1000 opere digitali collegate ai servizi

Milano, Telepass, società di mobilità integrata e sostenibile, comunica l’ingresso nell’universo digitale dei Non Fungible Token (NFT) attraverso un prossimo […]

Trieste, gettate le basi per un cluster della comunicazione quantistica nel settore logistica e trasporti

Trieste ha compiuto un passo avanti per la comunicazione del futuro nel settore della logistica e dei trasporti. Lo fa […]

L’ammiraglio Liardo riceve Wista: “Genova, la diga è necessaria” “Capitanerie, personale – 20%, è un problema”

L’ammiraglio Liardo ad un anno dal suo insediamento – L’incontro con Wista Italy, occasione per parlare del porto di Genova, […]


Leggi articolo precedente:
Sf&LMi Assolombarda
Il long-covid economico, tra inflazione industriale, scarsità e congestione – Shipping, Logistics meet Industry

Le conseguenze attese e inattese della crisi pandemica da due anni dall’inizio. Alla VI edizione Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry, il...

Chiudi