MSC si prepara alla ripresa dei traffici del dopo emergenza – “Sosta temporanea” SoT

Bremerhaven MSC

La nuova iniziativa di trasporto marittimo della merce containerizzata, varata da MSC, nell’attesa della piena ripresa della domanda di trasporto e dei traffici.

Si chiama SOT, Sospension of Transit, è la nuova iniziativa di trasporto marittimo della merce containerizzata, varata da MSC, nell’attesa della piena ripresa della domanda di trasporto e pertanto dei traffici, una volta che l’impatto della pandemia COVID-19 sarà diminuita. Il programma risponde alla attuale congestione logistica delle merci nei terminal portuali a causa dell’emergenza. La problematica della saturazione dei porti, nel nostro Paese ha trovato molte sollecitazioni da parte di terminalisti, trasportatori ed aziende, che hanno fatto presente il problema al Governo chiedendo la disponiblità del magazzinaggio delle aziende dei settori non essenziali.

Il programma SoT di MSC prevede lo stoccaggio dei container in uno dei sei hub di transhipment, di proprietà del gruppo, situati in Europa, Asia, Medio Oriente e America. Nello specifico in Germania – Bremerhaven, Corea del Sud – Busan, in Arabia Saudita – King Abdullah Port, in Togo – Lome, a Panama – Rodman PSA Panama International Terminal e in Turchia – Tekirdag Asyaport, dove potranno sostare tutte le tipologie di merce ad eccezione di reefer, merci pericolose e carichi eccezionali. Come spiegato da MSC, SOT risponde alla necessità di garantire la continuità dei servizi essenziali per il trasporto di container. In particolare in vista di una ripresa della domanda del mercato asiatico – lo fa sapere il gruppo di Ginevra in una nota – poichè mentre in Asia sono iniziato i segnali positivi per la ripresa delle industrie che hanno riavviato la produzione, tuttavia i principali porti di destinazione potrebbero non essere ancora pronti a scaricare container.
La società ha inoltre spiegato che il programma offre potenziali risparmi per i clienti che devono far fronte a elevati costi di stoccaggio nei porti di destinazione finale. SOT, pertanto, ha la funzione di rendere disponibili spazi nelle industrie e nei siti di produzione, avvicinando le merci ai mercati di destinazione, alleggerendo inoltre del rischio di congestione o chiusura nei porti di scarico, senza considerare la riduzione dei tempi di consegna dei container, una volta ripresi i traffici.

LEGGI TUTTO
Enio Lorenzini: «MSC crede fortemente in Livorno» «Darsena Europa, il porto si prepari»

 

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC