Hapag Lloyd punta al 40% di HMM e al podio delle shipping company globali

Secondo gli analisti di settore "Non vi è alcuna certezza sul fatto che Hapag Lloyd presenti necessariamente l'offerta vincente - l'offerta potrebbe servire a far salire il prezzo per gli altri offerenti, conferendo a sua volta un leggero svantaggio competitivo ai nuovi proprietari".
Hapag Loyd

AMBURGO – La compagnia tedesca Hapag-Lloyd avrebbe partecipato all’offerta per l’acquisizione del 40% azionario della compagnia di bandiera sudcoreana Hyundai Merchant Marine (HMM). Offerta che dovrebbe essere state finalizzata attraverso Samsung Securities oggi, 21 agosto. La notizia, tuttavia, non ha avuto alcuna conferma ufficiale da parte dell’operatore tedesco, quinto vettore globale nel trasporto marittimo di container – come attestato dalla Top 100  di Alphaliner, con una capacità di trasporto complessiva pari a 1.878,588 teu e con una quota di mercato pari al 6,9% del globale.

Alphaliner
Alphaliner, Top 100 – 21 agosto 2023

L’operazione

L’acquisizione prevede il subentro al 40% azionario attualmente detenuto dalla Korea Development Bank (KDB) per il 20,69% e dalla Korea Ocean Business Corporation (KOBC) con una quota del 19,96%. Inclusi nella vendita, da ambe le parti, 1.000 miliardi di won di obbligazioni convertibili e obbligazioni con warrant di HMM per un valore di 2.700 miliardi di won. Il prezzo di vendita stimato è di circa 4.000 miliardi di won. La transazione dovrebbe raggiungere i 5.000 miliardi di won.

Secondo l’analista di settore, il danese Lars Jensen, non vi è alcuna certezza sul fatto che Hapag Lloyd presenti necessariamente l’offerta vincente, che invece potrebbe ancora essere fatta da parte di un investitore coreano: “Hapag-Lloyd potrebbe avere la fortuna di ottenere HMM ad un prezzo interessante” – specifica Jensen – “in caso contrario, l‘offerta potrebbe servire a far salire il prezzo per gli altri offerenti, conferendo a sua volta un leggero svantaggio competitivo ai nuovi proprietari“.

Nel settore circolano comunque molte perplessità sull’ingresso di Hapag in HMM, secondo le quali difficilmente il governo sudcoreano vorrà fare uscire dai confini nazionali la proprietà della compagnia di bandiera. Comunque, qualora l’offerta di Hapag – Lloyd dovesse risultare vincente, sarebbe semplice dal punto di vista operativo, poichè la tedesca dal 2020 è membro in “The Alliance” insieme a HMM. Anche se si tratta solo di una quota del 40%, di fatto l’operazione porterebbe alla creazione di una nuova entità: Hapag/HMM, grande quasi quanto Cosco, quarto operatore globale container. Operazione che rafforzerebbe la compagnia di Amburgo in Asia, e con cui potrebbe aspirare a diventare uno dei primi tre operatori al mondo.

LEGGI TUTTO
Kalypso vara la portacontainer Vega Cologny, servirà le rotte Cina-Bangladesh-Italia

 

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC