Episodio di pirateria in Malesia, 3 membri dell’equipaggio sequestrati dai jihadisti Abu Sayyafs

pirati

Episodio di pirateria in prossimità di Lahad Datu, Sabah, in Malesia. Secondo quanto riportato da ReCAAP (l’organizzazione asiatica anti-pirateria) una nave, il cui nome ancora non è stato reso noto, è stata attaccata da un gruppo armato di circa 20 uomini probabilmente appartenenti al gruppo jihadista Abu Sayyaf, anche conosciuto come al-Harakat al-Islamiyya, uno tra i più violenti dei gruppi paramilitari separatisti islamici, con base attorno alle isole a sud delle Filippine, noto per i rapimenti a scopo di estorsione. Gli uomini dopo essere saliti a bordo hanno sequestrato tre membri dell’equipaggio, si tratta di un malese e due indonesiani, che successivamente sono stati condotti sull’Isola di Laminusa, nella provincia di Sulu. Le forze armate filippine, Joint Task Force Sulu,  hanno dichiarato di essere  intervenute “per individuare la posizione e capire le condizioni di salute delle vittime”.

Si tratta del secondo episodio di rapimento riportato nel 2018, il primo incidente si è verificato nel settembre scorso, a bordo di un peschereccio a strascico, il “Sri Dewi”, durante il quale due membri dell’equipaggio sono stati rapiti nelle acque in prossimità di Semporna, in Malesia, e secondo la fonte ufficiale ReCAAP dei due membri dell’equipaggio rapiti, soltanto uno al momento è stato tratto in salvo dalle autorità filippine il 5 dicembre scorso.

LEGGI TUTTO
Acampora (Assonautica): Blue Forum italiano, momento di confronto per gli utenti del mare

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC