lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > CEVA spinge i risultati di CMA CGM del terzo trimestre 2020

CEVA spinge i risultati di CMA CGM del terzo trimestre 2020

Il gruppo francese CMA CGMnel terzo trimestre 2020 ha registrato una crescita dell'attività rispetto allo stesso periodo del 2019, lo ha dichiarato Rodolphe Saadé, presidente e amministratore delegato del gruppo francese, sottolineando che il piano di trasformazione di CEVA sta iniziando a dare risultati positivi.

Nell'aprile 2019 veniva, infatti, completata la scalata di CMA CGM alla multinazionale, con sede in Svizzera, CEVA Logistics. Un'operazione con la quale  il gruppo francese migliorava la propria offerta logistica, operando considerevoli  economie di scala.

Il gruppo ha fatto sapere che con la ripresa della domanda avvenuta nel terzo trimestre dell'anno, è stata intensificata la ridistribuzione delle capacità operative. I ricavi del gruppo sono aumentati di oltre il 6% durante il terzo trimestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, raggiungendo un livello di 8,1 miliardi di dollari.

Inoltre l'EBITDA di gruppo è  migliorato, a 1,7 miliardi di dollari, con un aumento del 68% rispetto al terzo trimestre del 2019.
Il periodo ha registrato il miglioramento della quota di gruppo: un utile netto con profitti di 567 milioni di dollari, rispetto ai 45 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2019 e 136 milioni di dollari nel trimestre precedente.

La performance operativa del Gruppo ha generato un flusso di cassa operativo superiore a 1,8 miliardi di dollari e la sua liquidità si è attestata a 2,8 miliardi di dollari il 30 settembre 2020.

Saadé ritiene che la crisi pandemica ha dato dimostrazione della solidità del modello di business di CMA CGM e l'importanza della strategia aziendale, che hanno visto la combinazione delle soluzioni logistiche con l'offerta di trasporto.
Inoltre, il line di Marsiglia ha presentato una crescita dei volumi di container del terzo trimestre con un aumento del 16,8% rispetto al secondo trimestre del 2020 e dell'1% rispetto al terzo trimestre del 2019.

L'EBITDA del settore shipping è cresciuto di un impressionante 76% durante il terzo trimestre del 2020 a 1,5 miliardi di dollari USA, mentre il costo unitario per TEU è diminuito del 6,8% rispetto al terzo trimestre del 2019, a 845 dollari USA a causa dell'impatto combinato del calo dei prezzi del petrolio e le iniziative di riduzione dei costi del gruppo, in particolare nei servizi di trasporto e intermodali, che hanno portato a uno straordinario aumento del 205,7% del suo margine operativo a 978 milioni di dollari.

La performance di CEVA Logistics nel terzo trimestre evidenziano ricavi pari a 1,9 miliardi di dollari, con margini operativi che sono saliti alle stelle a 39 milioni di dollari e un contributo al reddito netto del gruppo pari a 1 milione di dollari.

Post correlati

Federagenti completa la dirigenza con le nomine dei vicepresidenti

Completato l’assetto dirigenziale di Federagenti, Federazione Nazionale degli Agenti Raccomandatari Marittimi, con la nomina da parte del Consiglio Direttivo dei […]

Laura Miele nominata vicepresidente di Federagenti

Nominati i vicepresidenti di Federagenti, Federazione Nazionale degli Agenti Raccomandatari Marittimi. Nella seduta di ieri il Consiglio Direttivo della Federazione, […]

MSC Elsa 3, uno sparo di avvertimento scongiura l’attacco dei pirati nel Golfo di Guinea

La nave portacontainer MSC Elsa 3  sfiora un attocco dei pirati nel Golfo di Guinea, l’ennesima aggressione negli ultimi mesi […]


Leggi articolo precedente:
DHL O'Hare
USA, vaccino Pfizer – DHL: “Pronti per la distribuzione”

Pfizer, gigante della farmaceutica, pensa di produrre fino a 50 milioni di dosi entro la fine del 2020. Ma la...

Chiudi