lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Trieste a quando lo status di Porto Franco internazionale? Propeller Club

Trieste a quando lo status di Porto Franco internazionale? Propeller Club

TRIESTE, “Porto di Trieste, crescita e ottime prospettive ma resta da risolvere il nodo dell'applicazione completa dello status di Porto Franco interazionale”.. É il tema del convegno in programmazione lunedi 27 gennaio a Trieste, sala della Piccola Fenice in via San Francesco 5, promosso dal Propeller Club Trieste.

Interverranno: Zeno D’Agostino, presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale, Stefano Patuanelli (in collegamento telefonico), ministro dello Sviluppo Economico, un rappresentante della Regione FVG (da confermare), l'onorevole Debora Serracchiani, Stefano Visintin, presidente Confetra FVG, e Sergio Razeto, presidente Confindustria Venezia Giulia.

In occasione dell'incontro verranno commentati i dati di traffico portuale relativi al 2019 e verrà affrontato il tema dell'applicazione dello status di Porto Franco internazionale. In particolare, si farà riferimento alla normativa che, con il recente decreto attuativo (approvato nel 2017), ha dato esecuzione all'Allegato VIII del Trattato internazionale di Pace, firmato a Parigi il 10 Febbraio 1947.

L'incontro si concentrerà anche sul mancato riconoscimento della extra territorialità doganale per il Porto Franco Internazionale di Trieste. Un tassello – come lo ha definito lo stesso ministro dello Sviluppo economico - importante e in grado di garantire vantaggi per le industrie manifatturiere di trasformazione delle merci all'interno di tutte le aree del Porto Franco, nonché un incremento dei traffici portuali, con conseguente aumento delle ricadute economiche ed occupazionali a livello regionale e con benefici per l’Erario nazionale. Perché ciò accada, però, è necessario che il Porto di Trieste esca dalla lista delle Zone franche comunitarie, plurime in UE, per divenire Porto Franco Internazionale ed un unicum a livello europeo

Post correlati

Da Livorno la “Spedizione Thornton”, tentativo coloniale di Ferdinando I /Propeller Club

LIVORNO – L’unico tentativo italiano di colonizzazione delle Americhe fu la “Spedizione Thornton” (dal nome del capitano che la guidava […]

Assoporti: “I porti italiani sono monitorati, evitare ingiustificati allarmismi”

Assoporti, Associazione dei porti italiani: Convocata stamani una riunione in videoconferenza con i presidenti e i dirigenti dei porti italiani, […]

Conftrasporto: Porti, azzerare la tassa di ancoraggio e ridurre i canoni demaniali

ROMA – “Solo in un’emergenza come quella che stiamo vivendo, forse ci si rende conto di quanto sia fondamentale per […]


Leggi articolo precedente:
Blocco Tir
Trasportounito e Aitras verso una class action contro ministero e Anas – Blocco autostrada Catania-Palermo

L'Associazione degli autotrasportatori Aitras con Trasportounito, L’autotrasporto disseppellisce l’ascia di guerra - Class Action contro Anas e Ministero delle Infrastrutture...

Chiudi