Ports > Tremestieri, Messina: La ripartizione dei fondi dell’Authority

Tremestieri, Messina: La ripartizione dei fondi dell'Authority

MESSINA- L’Autorità portuale di Messina e il Comune di Messina hanno sottoscritto una convenzione che disciplina i reciproci rapporti finalizzati all’utilizzo dei cospicui finanziamenti di cui è beneficiaria l’Autority e che verranno impiegati per la realizzazione della piattaforma logistica e del porto di Tremestieri – primo stralcio.
 
Un’opera strategica “non soltanto per la portualità cittadina, ma per il sistema trasportistico commerciale multimodale dell’intera Regione Siciliana” ha dichiarato il commissario straordinario dell’Autorità Antonino De Simone.
 
“Non si può infatti dimenticare che Messina rappresenta da sempre lo snodo di collegamento principale dei traffici commerciali su gommato in ingresso e in uscita da tutto il territorio siciliano. Aggiungo inoltre che l’Autorità Portuale, con le proprie risorse, sta ancora una volta contribuendo in modo significativo alla realizzazione di un intervento infrastrutturale che, in questo caso, alleggerirà in modo definitivo la viabilità urbana dalla servitù di passaggio dei tir, con notevoli ricadute positive su tutta la cittadinanza in termini di sicurezza e ambiente”.

Queste nel dettaglio le quote di cofinanziamento:
- € 4.474.915,31 alle procedure, modalità e condizioni stabilite dalla Convenzione PAC stipulata tra l’Autorità Portuale ed il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti;
- € 2.010.084,69 alle procedure, modalità e condizioni stabilite dal Decreto 10999 del 31/12/2015 del M.I.T.;
- € 15.000.000,00 alle procedure, modalità e condizioni stabilite dall’atto di convenzione tra Commissario delegato ex OPCM 3633/07 e l’Autorità Portuale di Messina del 18/12/2009, prot. 282 e figuranti nel vigente POT dell’Ente;
- € 28.000.000,00 alle procedure, modalità e condizioni stabilite all’interno del Decreto n.457 del 31/12/2015 del M.I.T. adottato di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

 

Post correlati

Genova, sciopero autotrasporto: Grave danno all’economia, il ministro non ha convocato le parti

ROMA – Era prevedibile con alcune settimane di anticipo il grave danno all’economia apportato dallo sciopero deciso da alcune sigle […]

Spezia aderisce alla Piattaforma Logistica Nazionale per la crescita della digitalizzazione portuale

Carla Roncallo, presidente Authority La Spezia: “Passaggio importante per il processo di digitalizzazione del porto della Spezia e dell’intero sistema […]

Genova sciopero tir in porto: Il prefetto convoca le parti

GENOVA– Stamani per le ore 11,00 il prefetto di Genova, Fiamma Spena, ha convocato con carattere di urgenza, il tavolo di […]


Leggi articolo precedente:
Professioni green: Arrivano i “Disaster manager” – In Italia la prima rete

Professioni green- Venerdí prossimo la consegna dei certificati per i primi 42  Disaster Manager    ROMA - Terra di terremoti, alluvioni, disastri ambientali....

Chiudi