Spezia, firmato il primo contratto per l’elettrificazione del Molo Garibaldi

L' AdSP siglato il contratto per l'affidamento della progettazione definitiva, esecutiva e per la realizzazione della cabina di trasformazione del cold ironing a servizio del molo Garibaldi, per una potenza di 16 megawatt,
Molo Garibaldi

LA SPEZIA – L’elettrificazione delle banchine portuali è tra i temi che maggiormente preoccupano i terminalisti portuali. Assiterminal, associazione Italiana Terminalisti Portuali, nei giorni scorsi in una nota si è fatta portavoce delle perplessità espresse dalla categoria in merito alla applicazione effettiva del cold ironing nei porti nazionale.  «La sensazione, al momento, è che si debbano ancora chiarire molti aspetti tecnici, operativi, di costo, ma quello che ci preoccupa è anche il metodo con cui si intende approcciare alla fase esecutiva» spiegava l’associazione.

Sul questo tema le Autorità di Sistema Portuale iniziano a dare avvio formale ai progetti di cold ironing, è il caso dell’Autorità di Sistema del Mare Ligure Orientale che ha sottoscritto il primo contratto di appalto relativo al Cold Ironing, per il porto della Spezia,  ovvero per l’elettrificazione delle banchine del Molo Garibaldi, dove vengono attraccate le navi da crociera. Contratto che prevede la conclusione dei lavori entro il 2024. Il progetto è cofinanziato dal fondo complementare al PNRR.

Il presidente dell’AdSP, Mario Sommariva, ha siglato il contratto d’appalto integrato per l’affidamento della progettazione definitiva, esecutiva e per la realizzazione della cabina di trasformazione del cold ironing a servizio del molo Garibaldi, che sarà in grado di erogare una potenza di 16 Megawatt, necessari per alimentare le navi all’accosto.

Si tratta del primo lotto di interventi di realizzazione delle infrastrutture energetiche a servizio delle banchine del comparto crocieristico e del comparto commerciale del porto della Spezia, per un valore di 8,5 milioni di Euro di cui 5,5 milioni finanziati sul PNC/PNRR e 3 milioni con fondi dell’Autorità.

LEGGI TUTTO
Concessioni portuali, spunta una Robin Tax - Retromarcia sulla tassa unica sui container

La gara, esperita in forma aperta, è stata aggiudicata all’ATI costituita dalla Mont-Ele Srl (capogruppo mandataria) e da Elettri-Fer Srl (mandante) e dal Raggruppamento temporaneo di progettisti costituito da Galileo Engineering S.r.l. (Capogruppo mandataria), Studio Colonna S.r.l. (mandante) ed Envitech S.r.l. (mandante), per un importo di contratto, al netto dei ribassi percentuali del 0,100% per i lavori e 20,400% per la progettazione definitiva ed esecutiva offerti dall’aggiudicatario sull’importo a base di gara, pari ad € 7.170.239,93, di cui € 301.784,87 per progettazione definitiva ed esecutiva, oltre oneri fiscali e previdenziali, € 6.793.200,00 per lavori ed € 75.255,06 per oneri della sicurezza non ribassabili.
.

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC