Porto di Heraklion, il consorzio del Gruppo Grimaldi risultato offerente preferenziale

Con una offerta di 80 milioni di euro, il Gruppo Grimaldi è in pole position per una quota del 67% nell'Autorità Portuale del porto di Heraklion, nell'isola di Creta.
Porto Heraklio

Il Consorzio costituito dalle compagnie del Gruppo Grimaldi (Grimaldi Euromed e Minoan Lines) è risultato l’offerente preferenziale per una quota del 67%  l’Autorità Portuale del porto di Heraklion, operatore che sull’isola di Creta ha il diritto esclusivo di utilizzo e gestione degli ormeggi per le navi passeggeri, da crociera, cargo e rinfusiere fino al 2063.

Il Consorzio di Grimaldi ha presentato un’offerta del valore di 80 milioni di euro, superando l’altra offerta del consorzio composto da GEK Terna, Aviareps Hellas e Nectar Holdings. Lo ha reso noto l’agenzia per le privatizzazioni greche HRADF, specificando come  l’elevato prezzo offerto dal gruppo Grimaldi «testimonia la fiducia della comunità degli investitori internazionali nelle prospettive di sviluppo del porto di Heraklion, e complessivamente dell’economia greca».

Il passo successivo sarà l’esame della  Corte dei Conti a cui HRADF invierà la documentazione per l’approvazione finale e per l’aggiudicazione della gara.

LEGGI TUTTO
Concluso l'abbattimento dell'ex Silos delle granaglie nel porto di Cagliari

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC