Livorno, laboratorio innovativo sull’occupazione femminile nei porti, inaugura il murale di Nian

Un murale dedicato al lavoro femminile in ambito portuale costituisce l'ultimo tassello dell'iniziativa "Il Porto delle Donne".
Murale Nian

LIVORNO – “Il Porto delle Donne” inaugura un murale dedicato al lavoro delle donne nei porti e nel settore marittimo. L’opera sarà inaugurata a Livorno in piazza Luigi Orlndo, il 26 maggio alle ore 15,00. Si ttratta dell’ultima iniziativa nell’ambito del progetto che promuove la conoscenza del lavoro femminile nei porti e nel settore marittimo ad un vasto pubblico che non sia solo quello degli addetti ai lavori. Sviluppatosi come ampia kermesse di eventi, ha animato un dibattito costruttivo fra gli stakeholder del settore per aumentare e migliorare la presenza femminile in questi comparti. Progetto promosso dal Comune di Livorno in collaborazione con l’Associazione scientifica internazionale RETE, l’Università di Pisa e il CNR-Iriss di Napoli, e ideato dall’assessora al Porto Barbara Bonciani.

“La volontà è quella – come afferma la stessa Bonciani – di rappresentare il lavoro portuale e marittimo come un’opportunità per le donne e per le generazioni future”.

Il programma dell’iniziativa è stato molto ricco e articolato. Si è partiti con, “La Voce delle Donne”, ovvero dalle interviste alle lavoratrici del porto di Livorno raccontate attraverso video tematici realizzati da Livù; poi è stata realizzata una mostra fotografica curata della fotografa Elena Cappanera, dedicata appunto alle lavoratrici portuali del Porto di Livorno (16-31 maggio, sede della Biblioteca Labronica “Guerrazzi” presso il Polo Culturale dei Bottini dell’Olio); infine sono stati girati dei Clip a cura di Paolo Ruffini, sempre per il Porto delle Donne, questa volta in chiave ironica e dissacrante.

Dal 17 maggio è inoltre stato avviato un importante percorso congressuale locale e internazionale tematico: mercoledì 17 maggio Villa Letizia, sede del Polo Universitario Sistemi logistici; e il giovedì 18 maggio Villa Henderson, sede del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo. I lavori delle due sono stati molto stimolanti sia per i contributi originali e qualificati che hanno arricchito il tema con visioni diverse e originali.

LEGGI TUTTO
La BEI approva il prestito di 300 mln per i porti di Genova e Savona

Anticamente si pensava che le donne in mare portassero sfortuna, scatenassero l’ira degli Dei, le tempeste e il mare avverso alla navigazione, solo le prostitute, le cuoche e le infermiere, venivano accettate a bordo delle navi. In verità tante sono state e sono le donne impiegate nei mestieri marittimi e portuali, il porto di Livorno ne ha testimonianza. A loro è dedicato il murale di Nian, giovane muralista Toscana, che immagina le donne vicine tra loro come gli anelli della catena di un’ancora, strette in un abbraccio che le fa progredire insieme. Sullo sfondo il porto di Livorno, le sue gru, i suoi colori di un cielo senza tempo, un porto che accoglie il lavoro di tutti, donne e uomini, perché solo attraverso di loro si può guardare al futuro. L’artista ha lavorato usando pitture al quarzo per esterni, intervenendo sul muro dopo un apposito trattamento anti muffa e una pulizia con idropulitrice.

Chi è la giovane artista Nian

Street artist fiorentina, Nian si è fatta notare per le sue illustrazioni ma anche per i tanti muri che da qualche anno sta dipingendo in tutta Italia a fianco di street artist internazionali. I femminini di Nian sono i suoi temi più famosi e raccolgono la sacralità del presente e lo spirito della terra, abbracciandone la forza atavica con i loro lunghi arti intrecciati.

Il supporto organizzativo del programma è stato realizzato dalla Coop Itinera con la collaborazione di Uovo alla Pop per la realizzazione dell’opera murale.

“Con questo progetto Livorno ha dimostrato di essere un laboratorio innovativo sull’occupazione femminile nei porti – ha aggiunto l’assessora Bonciani – Credo che ci sarà un dopo Livorno perché il messaggio lanciato nelle due giornate congressuali è già diventato nazionale . Questo ci rende orgogliosi del lavoro svolto . Ci auguriamo che la scintilla che abbiamo acceso contribuisca a creare in futuro eque opportunità di ingresso nel mondo del lavoro portuale e marittimo per uomini e donne ‘

LEGGI TUTTO
Soren Toft, MSC: «Orgoglioso delle performance del primo trimestre 2021 - Forte crescita»

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC