Ports > La riforma portuale di Federico II – LIBRI

La riforma portuale di Federico II - LIBRI

BARI - Alla XV Convention Nazionale dei Propeller Clubs si è parlato dello stato dell'arte dei porti ad un anno dalla riforma con particolare attenzione al futuro dei porti del Mezzogiorno. L'incontro è stato anche l'occasione per fare un salto nel tempo e scoprire "La riforma portuale di Federico II (ediz. La Nuova Mezzina - Molfetta) di Alfonso Mignone, avvocato in diritto marittimo e appassionato di storia.
Nel libro l'autore  proietta il lettore nel Medioevo e nel Regno di Sicilia ricostruendo con dovizia di particolari, il tentativo federiciano di una legislazione di riordino amministrativo di 11 porti feudali considerati strategici per l'export di prodotti agricoli: l'ordinatio novorum portuum del 5 ottobre 1239.
 
Il volume descrive una figura poco conosciuta di sovrano attento allo sviluppo che l'economia del mare può apportare ai suoi dominii. I vecchi porti feudali, ormai in decadenza dopo la caduta dell`Impero Romano d'occidente vengono statalizzati con il ruolo di "far cassa" per l'Erario e il compito è affidato a Portolani e Notai. Nel libro troviamo interessanti spunti su embrionali forme di defiscalizzazione simili alle odierne "Zes" per incentivare gli investimenti del ceto mercantile veneziano e genovese nel Regno. Federico riforma la vecchia politica fiscale normanna, incoraggiando gli arsenali a costruire nuove navi e creando nuovi mercati con Africa e Oriente musulmano.
Uno "Stupor Mundi" con una sopraffina visione logistica che ancora ci sorprende nell'epoca della globalizzazione dei traffici marittimi.

Post correlati

Crollo ponte, Genova: Riunione di emergenza a palazzo San Giorgio

GENOVA – Crollo ponte Morandi – In seguito agli avvenimenti tragici verificatisi ieri a Genova, il presidente dell’Autorità di Sistema, Paolo […]

Genova: Interruzione servizio guardia ai fuochi Iplom di Multedo, la decisione al 30 settembre

GENOVA – Riunione a Palazzo San Giorgio tra i vertici dell’Authority ed i rappresentanti delle società IPLOM e Porto Petroli  […]

Porti e Interporti tricolore cercano investitori esteri – Protocollo d’intesa: ICE, Assoporti e UIR

Un accordo di collaborazione finalizzato alla promozione di progetti di investimento portuali e interportuali sui mercati esteri. ROMA – Attivazione di azioni volte […]


Leggi articolo precedente:
Pesatura container: Fedespedi chiede l’assegnazione dell’apposito incarico

MILANO -L’assegnazione di un apposito incarico da parte delle aziende clienti per la pesatura certificata dei container, laddove richiesta alle...

Chiudi