Ports > La riforma portuale di Federico II – LIBRI

La riforma portuale di Federico II - LIBRI

BARI - Alla XV Convention Nazionale dei Propeller Clubs si è parlato dello stato dell'arte dei porti ad un anno dalla riforma con particolare attenzione al futuro dei porti del Mezzogiorno. L'incontro è stato anche l'occasione per fare un salto nel tempo e scoprire "La riforma portuale di Federico II (ediz. La Nuova Mezzina - Molfetta) di Alfonso Mignone, avvocato in diritto marittimo e appassionato di storia.
Nel libro l'autore  proietta il lettore nel Medioevo e nel Regno di Sicilia ricostruendo con dovizia di particolari, il tentativo federiciano di una legislazione di riordino amministrativo di 11 porti feudali considerati strategici per l'export di prodotti agricoli: l'ordinatio novorum portuum del 5 ottobre 1239.
 
Il volume descrive una figura poco conosciuta di sovrano attento allo sviluppo che l'economia del mare può apportare ai suoi dominii. I vecchi porti feudali, ormai in decadenza dopo la caduta dell`Impero Romano d'occidente vengono statalizzati con il ruolo di "far cassa" per l'Erario e il compito è affidato a Portolani e Notai. Nel libro troviamo interessanti spunti su embrionali forme di defiscalizzazione simili alle odierne "Zes" per incentivare gli investimenti del ceto mercantile veneziano e genovese nel Regno. Federico riforma la vecchia politica fiscale normanna, incoraggiando gli arsenali a costruire nuove navi e creando nuovi mercati con Africa e Oriente musulmano.
Uno "Stupor Mundi" con una sopraffina visione logistica che ancora ci sorprende nell'epoca della globalizzazione dei traffici marittimi.

Post correlati

AutoTerminal Gioia Tauro si prevedono 35 assunzioni

GIOIA TAURO – AutoTerminal Gioia Tauro Terminal specializzato nella gestione e movimentazione di autovetture nelle banchine dello scalo calabrese di transhipment, assumerà […]

Venezia: Imbarco eccezionale di project cargo al Terminal Multi Service

VENEZIA – Imbarchi eccezionali ieri mattina dal Terminal Multi Service del porto commerciale di Venezia. Il Terminal è specializzato nel traffico di […]

Pellizzari: “Venezia, le navi devono entrare in porto” – Sicurezza e tecnologia al primo posto / Convegno Propeller

di Lucia Nappi (fotografie Laura Bolognesi) VENEZIA – “Le navi devono entrare in porto, non devono esserci dubbi, tutti dobbiamo […]


Leggi articolo precedente:
Pesatura container: Fedespedi chiede l’assegnazione dell’apposito incarico

MILANO -L’assegnazione di un apposito incarico da parte delle aziende clienti per la pesatura certificata dei container, laddove richiesta alle...

Chiudi