Il nuovo porto turistico di Piombino ha dato il via all’accoglienza con oltre 280 imbarcazioni

Marina Piombino

Piombino Il nuovo porto turistico di Piombino, “Approdo Marina Arcipelago Toscano” ha ufficialmente dato avvio alle attività operative di accoglienza, l’11 luglio scorso, alle unità da diporto.  L’approdo, situato in località Chiusa di Pontedoro a Piombino, è gestito dalla cooperativa La Chiusa di Pontedoro a.r.l.

Un avvio di attività del distretto della nautica, polo della cantieristica dei servizi e delle attività ittiche dell’area di Piombino, che riguarda al momento, in agibilità provvisoria, la darsena di levante, e che è salutata con soddisfazione da tutti gli operatori che si sono prodigati fin dalla nascita di questo progetto nel 2020.

Il progetto

A regime, il progetto dell’Approdo Marina Arcipelago Toscano, prevede 656 posti barca per imbarcazioni fino a 20 metri con un fondale di 5 metri, aree per la nautica cittadina e i charter, e uno spazio dedicato ai pescatori.
A medio termine la realizzazione di aree per la cantieristica, marina a secco e attività sportive, commerciali e culturali. Un progetto di ampio respiro nato dalla volontà e l’impegno delle istituzioni ciascuna nel proprio ruolo e che hanno collaborato a fianco della Coop. La Chiusa.

L’Approdo di Marina Arcipelago Toscano, collocato tra l’Arcipelago e il vicino litorale toscano, è parte del Consorzio Marine della Toscana un aggregato che dal 2019 lavora per la promozione e l’aggregazione di undici porti della costa toscana e delle isole al fine della loro valorizzazione e promozione anche in relazione al territorio in cui sono inseriti con un’offerta di un turismo mare – terra.

LEGGI TUTTO
Il premier Draghi in visita a Genova il 9 febbraio

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC