lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Hapag Lloyd e Contship nella joint ventur per la concessione di un nuovo Terminal a Damietta

Hapag Lloyd e Contship nella joint ventur per la concessione di un nuovo Terminal a Damietta

Nuovo terminal container - hub strategico di transhipment per Hapag-Lloyd nel Mediterraneo orientale in joint venture con Contship Italia e Eurogate.

IL CAIRO - Si chiama Damietta Alliance Container Terminal S.A.E la joint venture, appositamente costituita che, oggi, a Il Cairo ha siglato il contratto definitivo per la concessione trentennale di “Terminal 2" nuova piattaforma terminalistica che sarà realizzato nel porto egiziano di Damietta.

Siedono nella compagine societaria di Damietta Alliance Container Terminal S.A.E il liner tedesco Hapag-Lloyd Damietta GmbH (39%) e il gruppo Eurokai, attraverso le controllate Eurogate e Contship Italia: (Eurogate Damietta GmbH con il 29,5%) e (Contship Damietta Srl con il 29,5% dell'azionario) insieme ad altri partner di minoranza (Middle East Logistics & Consultants Group e Ship & C.R.E.W. Egypt S.A.E.) Damietta Terminal

Terminal 2, hub strategico di transhipment per Hapag-Lloyd nel Mediterraneo orientale, dovrebbe entrare in funzione entro il 2024 ed avrà una capacità operativa pari a 3,3 milioni di TEU-

"Con il nuovo terminal Hapag-Lloyd migliorerà significativamente le sue operazioni di trasbordo nel mercato del Mediterraneo orientale e l'accesso al commercio egiziano locale", ha affermato Rolf Habben Jansen, CEO di Hapag-Lloyd

Thomas H. Eckelmann, presidente del Consiglio di amministrazione del Gruppo Eurogate, ha dichiarato: “Con il Terminal 2 operativo nel 2024, Hapag-Lloyd e i suoi partner potranno utilizzare un terminal all'avanguardia con capacità sufficiente, produttività e una fitto network”.

Cecilia Eckelmann-Battistello, presidente di Contship Italia, ha aggiunto: “Ci sentiamo privilegiati e siamo estremamente grati per il sostegno del governo egiziano. La concessione per la gestione dell'impianto è concessa alla Joint Venture per 30 anni. Questo offre a noi e ai nostri rispettivi clienti una prospettiva a lungo termine nel porto di Damietta”.

Il ministro dei Trasporti egiziano Kamel Al-Wazir, ha commentato: "Questa è una partnership molto incoraggiante e ben pianificata tra il settore privato internazionale ed egiziano al fine di posizionare l'Egitto come un hub globale per la logistica ed il commercio. In questa prima fase il porto di Damietta sarà l’hub logistico integrato per i container, a cui seguirà poi la creazione di corridoi logistici che raggiungono diverse aree produttive dell'Egitto tramite la rete ferroviaria".

Post correlati

Riparte la stagione crocieristica a Piombino, approdata la nave Marella Discovery 2

PIOMBINO – Il settore crocieristico è stato tra i settori maggiormente colpiti dalla pandemia, tra i primi a fermarsi nel […]

Pessina (Assagenti): Genova esempio di digitalizzazione, abolita la carta ai varchi portuali

GENOVA – E’ entrato nella fase di collaudo il processo di digitalizzazione per la completa abolizione della carta ai varchi […]

Porto Canale di Cagliari, costituita KALPORT l’Agenzia per il Lavoro Portuale del Transhipment

CAGLIARI – E’ ufficialmente costituita la K.A.L.POR.T. s.r.l. ovvero la Karalis Agenzia per il Lavoro Portuale del Transhipment che, pertanto, […]


Leggi articolo precedente:
Pharma Valley
Logistica farmaceutica, Interporto vespucci: Marras: “Vantaggio competitivo”

LIVORNO - Tante sfide e tante opportunità accompagnano il progetto della piattaforma farmaceutica che nascerà a Pisa: quella di una...

Chiudi