Genova, sciopero autotrasporto: Grave danno all’economia, il ministro non ha convocato le parti

ROMA – Era prevedibile con alcune settimane di anticipo il grave danno all’economia apportato dallo sciopero deciso da alcune sigle dell’autotrasporto nel porto di Genova, il più importante del paese per la movimentazione dei contenitori. Una nota di Confetra (Confederazione Trasporti e della Logistica), riferisce le dichiarazioni del presidente Nereo Marcucci : “Lascia interdetti che, scongiurato il fermo e ribadito lo sciopero, considerandone le conseguenze, non si siano convocate da parte dei ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Lavoro le rappresentanze associative nazionali e territoriali delle Aziende che dovranno pagarne il conto e delle organizzazioni sindacali nazionali che avrebbero potuto svolgere una mediazione costruttiva “. 

LEGGI TUTTO
Lavoro portuale: Safety e security nel Piano Mirato Prevenzione di Livorno e Piombino

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC