lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Autostrade del mare, riconoscimento europeo a Civitavecchia per il progetto “BClink: Mos for the future”

Autostrade del mare, riconoscimento europeo a Civitavecchia per il progetto "BClink: Mos for the future"

Consegnato il Grant Agreement  al presidente dell'AdSP di Civitavecchia relativo al recente finanziamento ottenuto grazie al progetto "BClink: Mos for the future" - Entro il 2018 la pubblicazione del bando di gara per la realizzazione del pontile II della nuova darsena traghetti.
 
CIVITAVECCHIA -L'edizione 2018 dei Ten-T Days, l'evento annuale organizzato dalla Commissione Europea dedicato al mondo dei trasporti che si è tenuto a Lubiana alla presenza del Commissario europeo ai Trasporti Violeta Bulc, ha visto la partecipazione anche dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale con il presidente Francesco Maria di Majo invitato come relatore al Corridor Forum delle Autostrade del Mare, insieme a Coordinatore del Corridoio Brian Simspon e l'adviser Wojciech Sopinski.
 
Il Forum nella capitale slovena è stata l'occasione per la Commissione Europea di consegnare ufficialmente, al presidente di Majo, il Grant Agreement relativo al recente finanziamento ottenuto grazie al progetto "BClink: Mos for the future", che permetterà al porto di Civitavecchia di realizzare il pontile II della nuova Darsena Traghetti, finalizzato allo sviluppo dei traffici marittimi con la Spagna.
 
"Sono molto soddisfatto- spiega di Majoche durante un importante evento internazionale, a cui hanno partecipato oltre 2000 persone del mondo dei trasporti e dello shipping,  sia stata ribadita la centralità del porto di Civitavecchia nella logistica e nello sviluppo di traffici ed è per questo che voglio annunciare che entro l'anno procederemo alla pubblicazione del bando di gara per la realizzazione del pontile II della nuova darsena traghetti ".
  
"Civitavecchia e Barcellona  - continua il presidente dell'AdSP  - sono stati gli unici porti europei selezionati nell'ambito della recente "blending call", che prevede la combinazione di sussidi a fondo perduto e finanziamenti da parte di banche ed istituti, sulle autostrade del Mare e ringrazio i vertici del porto  catalano e l'armatore  Grimaldi per averci supportato in questo progetto."
Di Majo si è soffermato anche sul tema dell'integrazione dei porti con le catene logistiche, e ha, inoltre, ribadito che i porti sono un elemento di congiunzione anche con i corridoi della rete core e che lo sviluppo delle Autostrade del mare dipende molto dall'integrazione con le catene logistiche.
 

Post correlati

Taranto, accordo per un polo di analisi Scientifico Merceologico

Creare un polo di analisi al servizio del Porto di Taranto, della sicurezza e salute dei cittadini e delle produzioni […]

Assiterminal e Confetra al Mit: Misure di ristoro per i Terminal passeggeri in forte crisi

Una lettera a firma congiunta dei presidenti di ASSITERMINAL e CONFETRA, Luca Becce e Guido Nicolini, inviata al Mit, e […]

Yilport precisa: “Nessuna partnership con il gruppo cinese Cosco

TARANTO – Nessun rapporto di partnership nel porto di Taranto tra Yilport Holding A.S.  (“Yilport), la sua controllata San Cataldo […]


Leggi articolo precedente:
marittimi
Marittimi: Parità di trattamento – Audizione di Confitarma presso Camera e Senato

  ROMA - Audizione di Confitarma presso le Commissioni speciali riunite di Camera e Senato, al centro dell'incontro l'esame dello...

Chiudi