lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Autorità portuale dello Stretto, passa alla Camera la nomina di Mega presidente

Autorità portuale dello Stretto, passa alla Camera la nomina di Mega presidente

La nomina di Mario Mega a presidente dell’Autorità Portuale dello Stretto è stata approvata dalla Commissione Trasporti della Camera - Adesso  “scongiurare il rischio del giudizio della Corte Costituzionale - udienza  fissata il 28 gennaio" ha commentato Angela Raffaella deputata messineseM5S.

ROMA - Trovata l'intesa alla Camera - La IX Commissione Trasporti della Camera, con 26 voti a favore su 26 votanti, ha espresso ieri parere favorevole in merito alla proposta di nomina dell'ingenere Mario Paolo Mega a presidente dell'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto.

Nel maggio scorso l'ex ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, individuava nella persona di Mega il nuovo presidente dei porti di Sicilia e Calabria: Messina, Milazzo, Tremestieri, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, dando così inizio al percorso per la nomina, previa intesa con le Regioni. Intesa mai raggiunta poichè la proposta veniva respinta in Conferenza dei servizi dalla Regione Sicilia. L'atto successivo nell'agosto scorso, quando il Consiglio dei ministri confermava la nomina di Mega a presidente, respingendo quindi l’impugnazione presentata dalla Regione Sicilia e ratificando la nomina fatta dal MIT, poi trasmessa alle Commissioni parlamentari.

Ieri pertanto l'ultimo passo, l'approvazione alla Commissione Trasporti della Camera, che ha visto la  protesta della destra con Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia che hanno abbandonato l’aula al momento del voto.

Adesso il ministro dei Trasporti del Partito Democratico, Paola De Micheli, lavori per trovare un accordo con la Regione Calabria, guidata dallo stesso PD, e scongiurare il rischio del giudizio della Corte Costituzionale. Ricordiamo l’udienza è stata fissata per il 28 gennaio. Sciogliere ora l’Autorità Portuale di Messina, per istituire la nuova Autorità di Sistema, comporta il rischio, in caso di giudizio avverso della Suprema Corte, di perdere per sempre l’autonomia dei porti di Messina e Milazzo. Questa possibilità deve essere assolutamente evitata.”- ha dichiarato Angela Raffa, portavoce messinese M5S in Commissione Trasporti alla Camera.

Il profilo
Mario Mega, 57 anni, ingegnere, comprovata esperienza non solo nel settore dell’economia dei trasporti e portuale, ma nello specifico all’interno di un’autorità portuale. Attualmente dirigente tecnico del servizio infrastrutture, innovazione tecnologica e pianificazione strategica dell’Autorità di Sistema portuale di Bari, istituzione per cui lavora dal 2003.  Negli anni è stato inoltre componente del Comitato tecnico di Assoporti per le materie dell’innovazione tecnologica e la creazione di sistemi Its.

Post correlati

La Foto / Genova, un tromba d’aria sul Terminal Sech

GENOVA- Una tromba d’aria si è abbattuta stamani sul porto di Genova. Fortunatamente non ha causato nessun danno o incidenti […]

Cagliari, Porto Industriale- I sindacati chiedono il Tavolo Interministeriale al MISE – Sit-in dei lavoratori

Porto Industriale di Cagliari – Subito il Tavolo Interministeriale presso il MISE”, la richiesta di Uiltrasporti e Cgil Filt – […]

Civitavecchia – Darsena Traghetti, è scontro su concessioni portuali, Integrazione Verticale e Autoproduzione

Un’interrogazione parlamentare -a firma dell’on. Pagani (PD) – per la Darsena Traghetti del porto di Civitavecchia – Si riaccende lo […]


Leggi articolo precedente:
Sciopero porto
Genova, il porto si ferma il 31 ottobre – Sciopero di 24 ore contro il licenziamento di un lavoratore GNV

GENOVA - Sciopero del porto di Genova il prossimo 31 ottobre, un blocco di 24 ore, annunciato in un comunicato...

Chiudi