Authority Stretto, Mega presidente: “Continuità territoriale e moblità fra le due aree”

Mario Mega presidente Autorità portuale Stretto di Messina

ROMA– Il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ha designato Mario Paolo Mega presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto. E’ stata pertanto avviata la fase di richiesta dell’assenso alla nomina da parte dei presidenti delle Regioni Sicilia e Calabria. Una volta conclusa questa fase e, con la nomina effettiva del presidente, la 16esima autorità portuale diventa pienamente operativa per i porti di Messina, Milazzo, Tremestieri, Villa San Giovanni e Reggio Calabria e, lo sviluppo dell’economia dell’area strategica dello Stretto. La scelta è arriva al termine della procedura di raccolta di manifestazioni di interesse avviata lo scorso 6 marzo.

Mega dal 2003 è dirigente tecnico del servizio infrastrutture, innovazione tecnologica e pianificazione strategica dell’autorità di Sistema di Bari , Ingegnere dalla comprovata esperienza nel settore dell’economia dei trasporti e portuale. Negli anni è stato,  tra i vari incarichi, componente del Comitato tecnico di Assoporti in materie di nnovazione tecnologica e creazione di sistemi Its.

Mega, ringraziando il ministro Toninelli per la designazione, ha dichiarato sul proprio profilo social: “Spero che si possano concludere presto e positivamente tutte le altre fasi preliminari alla nomina. Sarei molto contento di potermi dedicare con tutte le mie energie alla creazione del sistema portuale dello Stretto, nodo strategico fondamentale della rete trasportistica nazionale ed europea, dove occorre assicurare grande attenzione al tema della continuità territoriale e della mobilità fra le aree urbane costiere della sponda siciliana e di quella calabrese. ” – Ha concluso il neo presidente dell’Authority dello Stretto- “Sarebbe molto stimolante poter contribuire alla costruzione con gli attori del territorio e con le comunità portuali di un nuovo progetto di sviluppo del sistema portuale e logistico cercando di limitare al massimo gli impatti sull’ambiente degli interventi infrastrutturali e contribuendo, mediante l’utilizzo delle più moderne tecnologie, allo sviluppo di servizi efficienti ed evoluti per passeggeri ed operatori.”

LEGGI TUTTO
Grimaldi prende in consegna la "Great Lagos", seconda ro-ro multipurpose "classe G5"

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC