Ports > AdSP Spezia e Marina di Carrara, nuova pianta organica

AdSP Spezia e Marina di Carrara, nuova pianta organica

LA SPEZIA - E’ stata approvata in questi giorni dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la nuova pianta organica dell’Autorità di Sistema Portuale di La Spezia e  Marina di Carrara che, a seguito dell’accorpamento tra le due Authority e della nuova dotazione di personale dell’AdSP, è passata a 75 unità.

La nuova configurazione prevede cinque dirigenti, sette quadri A, 10 quadri B, 16 impiegati al primo livello, 23 impiegati al secondo livello, 12 impiegati al terzo livello, e due impiegati al quarto livello. La nuova organizzazione si è resa necesaria al fine di andare incontro alle esigenze di sostenibilità e funzionalità dell’Ente e per consentire di gestire efficacemente le attribuzioni evper rispondere ai molti compiti ad esso assegnati dalla nuova legge di riforma.

Con questa dotazione organica – hanno detto il presidente, Carla Roncallo e il segretario generale, Francesco Di Sarcina- l’Ente ha compiuto un ulteriore passo in avanti verso la completa integrazione tra i due porti della Spezia e Carrara. Il nuovo assetto della pianta organica, che traguarderà i prossimi sei/otto anni, consentirà una maggiore razionalizzazione oltre ad un adeguamento qualitativo e quantitativo che rispecchia le nuove necessità della struttura. La nuova organizzazione andrà a regime parallelamente alle esigenze dell’AdSP che via via si manifesteranno”.

Una delle linee guida del processo che ha portato al rinnovamento della pianta organica è la valorizzazione delle risorse e delle professionalità esistenti, nonché il riconoscimento delle effettive competenze. Il costo complessivo della struttura generale subirà inoltre un notevole decremento, in linea con quanto auspicato dal ministero competente.

Post correlati

Civitavecchia, polemiche e veleni per la vicenda Angie – Port Utilities

di Lucia Nappi CIVITAVECCHIA – La vicenda Angie – Port Utilities fa riferimento alla revoca e decadenza delle concessioni dei […]

Civitavecchia, di Majo: Vicenda Engie–Port Utilities «Nessuna pressione»

Vicenda Engie–Port Utilities, una nota del presidente dell’Authority laziale, Francesco Maria di Majo chiarisce le motivazioni per le quali sono […]

Trieste sposta il Punto Franco a Bagnoli della Rosandra, nuova polo logistico e industriale

TRIESTE – Si rafforza l’area retroportuale di Trieste presso Bagnoli della Rosandra. Questa nuova area logistica, di proprietà dell’Interporto triestino, […]


Leggi articolo precedente:
Porte vinciane tornate alla Regione, in attesa della visita di Rossi

FIRENZE - Domani il governatore della Toscana Enrico Rossi e l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, insieme al segretario dell'Autorità portuale...

Chiudi