Trasportounito: Autocertificazione non serve per i conducenti dei Tir

Autotrasporto

Trasportounito si assume la responsabilità nei confronti dei suoi associati dell’interpretazione del dpcm, per ovviare alla confusione e inutile dispendio

ROMA – Trasportounito: contraddizioni normative, obbligo di mascherine, chiusura delle aree di servizio autostradali alle 18.00. Una gimkana fra normative inattuabili e disattenzione delle modalità operative del trasporto e della logistica
Il conducente che è seduto al posto di guida del suo camion è già nel suo posto di lavoro. Anche solo pensare che debba esibire un documento di autocertificazione risulta a dir poco grottesco e prova di una totale “non conoscenza” della tematiche del trasporto merci e della logistica.

Secondo Trasportounito, pretendere che il conducente viaggi con l’autocertificazione a portata di mano equivarrebbe a visitare gli uffici pubblici o di aziende private e chiedere a ogni persona, già seduta alla scrivania, di esibire la sua autocertificazione in funzione del rispetto di un a dir poco confuso decreto sul Coronavirus. Estremizzando si potrebbe pretendere la firma di un’autocertificazione per i conducenti nel momento che compiono il tragitto fra casa e il parcheggio o il piazzale dove si trova il mezzo che si apprestano a guidare.

Considerato che l’Ordinanza della Protezione Civile, la nota esplicativa del MIT e della Farnesina hanno precisato che il trasporto delle merci è da considerarsi come una “comprovata esigenza lavorativa“, la conseguenza è quindi che il personale che conduce i mezzi di trasporto, nell’ambito delle attività di guida, consegna o prelievo delle merci, non deve compilare il modulo di autocertificazione in quanto le attività professionali sono già oggetto di registrazione documentale.
Trasportounito si assume la responsabilità nei confronti dei suoi associati dell’interpretazione di cui sopra, per ovviare alla confusione e inutile dispendio

LEGGI TUTTO
Trasportounito a De Micheli: Tir a rischio paralisi - Superare gli ostacoli burocratici

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC