Rixi (Mit): “Continuiamo a investire su l’intermodalità per garantire accessi ai porti”

Rixi: «La nostra intenzione è di continuare ad investire sull’intermodalità per renderla sempre più sostenibile, garantendo accessi ai nostri porti» -il vice ministro ha parlato delle prospettive commerciali nel Mediterraneo, «quando terminerà la guerra in Ucraina e con il rilascio deglli investimenti nei prossimi 20 anni previsti sul continente africano».
Rixi Giampieri

MONACO DI BAVIERA – Torna a Monaco di Baviera la Tranport Logistics, dopo quattro anni di sospensione, l’importante fiera internazionale del settore.  Assoporti insieme alle Autorità di Sistema Portuale ha promosso lo stand dei porti italiani inaugurato dal vice ministro Edoardo Rixi con il taglio del nastro. Rixi ha inoltre preso parte alle iniziative dei diversi porti italiani con le presentazioni dei progetti nelle varie fasi di  attuazione e definizione.

Il vice ministro ha sottolineato l’importanza del padiglione Italia nell’ambito del Transport logistics, rappresentando il nostro Paese in grado di dare servizi e fornire una base logistica a livello europeo nel Mediterraneo.
«Per noi è una grande scommessa» – ha sottolineato Rixi – «fare sì che l’Italia possa contribuire in maniera efficace allo sviluppo logistico europeo. Abbiamo un mercato di riferimento molto grande qui in Germania, la nostra intenzione è di continuare ad investire sull’intermodalità per renderla sempre più sostenibile, garantendo accessi ai nostri porti ma anche superando i colli di bottiglia della rete ferroviaria italiana ed europea, come i valichi alpini e i trafori alpini, affinche le alpi uniscano e non dividano l’Europa».

Ha concluso il vice ministro: «Per il nostro Paese che è al centro del Mediterraneo, è importante dare il proprio contributo in questo mare ricco di traffico commerciale e di prospettive come ci aspettiamo quando terminerà la guerra in Ucraina e con il rilascio deglli investimenti nei prossimi venti anni che sono previsti sul continente africano».

Il presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri ha tenuto a ribadire l’importanza di poter partecipare nuovamente tutti insieme, dopo quattro anni di forzata sospensione, alla importante kermesse dei trasporti e della logistica. «L’Italia ha mostrato tanta forza e coraggio in questi anni in cui eventi imprevedibili hanno modificato il mondo che conoscevamo ed essere tutti qui questa settimana per confrontarci con il mondo è un segnale di quanto la nostra Nazione ha da offrire in termini di portualità e logistica moderna».

LEGGI TUTTO
Livorno, ripreso lo sciopero in porto - Guerrieri preoccupato per i riflessi sugli equilibri

Ha concluso il presidente di Assoporti: «La presenza del Vice ministro che ha seguito tutti i nostri eventi e ha voluto dedicarci tempo. Abbiamo avuto anche modo di discutere insieme a lui alcune delle criticità principali del settore ponendo le basi per prossimi incontri a Roma».

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC