Logistic & Transport > MIT: Protocollo d’intesa per la riqualificazione linee ferroviarie toscane Faentina e Valdisieve

MIT: Protocollo d'intesa per la riqualificazione linee ferroviarie toscane Faentina e Valdisieve

Firma del protocollo d’intesa per la riqualificazione delle linee ferroviarie Faentina e Valdisieve - Nencini, promessa mantenuta. Investiamo 47 milioni di euro per riqualificazione e nuove piste ciclabili

Si è tenuta  a Firenze, alla presenza del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, la firma del protocollo d’intesa tra Mit, Regione Toscana, RFI, ANAS,  Unione Montana dei comuni del Mugello e Unione dei comuni Valdarno e Valdisieve, per l’adeguamento e la riqualificazione delle infrastrutture sulle linee ferroviarie Faentina e Valdisieve. 

Hanno firmato il Protocollo, oltre al Vice ministro Nencini,  i rappresentanti di RFI e ANAS, e i sindaci dei comuni interessati: tra questi i sindaci di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni; di Scarperia e San Piero a Sieve, Federico Ignesti; di Vicchio, Roberto Izzo; di Marradi, Tommaso Triberti; di Pontassieve: Sindaca Monica Marini; di Dicomano, Stefano Passiatore; di Rufina: Sindaco Mauro Pinzani. Per la Regione Toscana ha firmato l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. 

"Con la firma del protocollo d'intesa, un'altra promessa mantenuta; erano anni che i cittadini del Mugello aspettavano interventi di miglioramento della mobilità ferroviaria che ora, grazie al protocollo, saranno finalmente portati a compimento", ha detto il Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Riccardo Nencini. “I pendolari potranno muoversi più facilmente e in sicurezza, superando tutte le difficoltà connesse agli spostamenti quotidiani, con una migliore accessibilità al servizio, ora molto semplificata”- ha aggiunto Nencini. “Abbiamo stanziato, in accordo con RFI, 47 milioni di euro per la riqualificazione delle linee ferroviarie e per la realizzazione di nuove ciclovie, che saranno collegate alle stazioni grazie ad una collaborazione tra RFI e comuni che favorirà l’interscambio bici – treno. Una buona notizia per tutto il territorio”- ha concluso il vice ministro.
 
Con il protocollo d’intesa saranno messi in cantiere interventi che mirano da un lato ad incrementare la regolarità del servizio e dall’altro l’accessibilità, l’informazione e i servizi nelle principali stazioni sulle due tratte ferroviarie. Inoltre, si potrà procedere con la programmazione di interventi per l’eliminazione dei passaggi a livello più critici sia per la sicurezza che per gli impatti sulla circolazione stradale. Le stazioni interessate dalle opere sono quelle di Borgo San Lorenzo, Contea Londa, Vicchio e Rufina, mentre i passaggi a livello interessano i comuni di Comune di Borgo S. Lorenzo, di Dicomano, di Rufina e di Vicchio.

"Si tratta di un'opportunità storica per il Mugello e la Val di Sieve - ha detto l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli - che attraverso il recupero di quelle che erano state le ipotesi di compensazione per i lavori dell'Alta velocità e l'aggiunta di ulteriori 16 milioni, per un totale di 47 milioni di euro, garantirà il miglioramento tecnologico dell'infrastruttura, la riqualificazione delle stazioni e il superamento dei passaggi a livello, in modo da aumentare la sicurezza e la regolarità del traffico ferroviario, ma anche la sicurezza stradale e la fluidità della mobilità sui gomma. Si tratta di interventi concordati con i rappresentanti del territorio, resi possibili grazie all'impegno della Regione e del vice ministro Nencini".  

Il protocollo si inserisce nel quadro di uno sforzo congiunto tra il Governo, la Regione Toscana e i Comuni interessati per la riqualificazione del sistema dei servizi di trasporto pubblico. Come annunciato dal vice ministro Nencini, RFI concorrerà alla realizzazione degli interventi con uno stanziamento di 47 milioni di euro, finalizzato all'ottimizzazione dei servizi connessi alle linee ferroviarie e alla viabilità e la realizzazione di nuove opere  per l'eliminazione dei passaggi a livello. Nell'ambito di tale investimento è previsto da parte di RFI il contributo di 1 milione di euro  per il progetto di implementazione delle ciclovie afferenti alle stazioni ferroviarie del Mugello e  predisposto dall'Unione dei Comuni. 

 

Post correlati

Le Compagnie Imprese Portuali al fianco di Assoporti: “Authority, nessuna infrazione”

ROMA – L’Associazione Nazionale Compagnia Imprese Portuali (ANCIP) interviene in merito alla procedura d’infrazione che la Commissione Europea ha emesso […]

I porti italiani silurati dalla concorrenza nord europea? Authority a confronto

Riunione dei presidenti dei porti italiani: Procedura d’infrazione avviata dalla Commissione Europea verso le Authority. Zeno D’Agostino, presidente di Assoporti, – “La risposta è solo […]

D’Agostino: “L’Europa più che madre, matrigna” /MED Ports

di Lucia Nappi In svolgimento a Livorno Med Ports, la conferenza internazionale dedicata all’impatto ed al ruolo dei porti del […]


Leggi articolo precedente:
Federagenti: “I porti della crisi”- Assemblea generale a Roma /Programma

ROMA -L'annuale assemblea di Federagenti, la Federazione Nazionale Agenti, Raccomandatari Marittimi e Mediatori Marittimi, si terrà il prossimo 13 dicembre a Roma....

Chiudi