Logistic & Transport > Bilaterale trasporti Italia – Grecia

Bilaterale trasporti Italia - Grecia

DELRIO: “PREMIATA LA PROPOSTA DI FS SU SERVIZI E INVESTIMENTI”
Tra i temi del confronto le misure antisismiche e la condivisione di proposte comuni per la prevenzione e protezione dal rischio sismico
 
CORFU' - In occasione del vertice intergovernativo Italia-Grecia tenutosi a Corfù e guidato dai premier Gentiloni e Tsipras il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e il ministro greco Christos Spirtzis hanno tenuto un incontro bilaterale sui temi di interesse comune e sulle prospettive di collaborazione futura.
Al primo punto il closing dell'acquisizione da parte del Gruppo Fs dell'ente ferroviario greco Trainose.
 
Delrio ha espresso “soddisfazione per l’operazione, che premia la proposta di Fs, capace di rispondere alla necessità di migliorare i servizi e la sicurezza del trasporto ferroviario, e ne amplia la presenza internazionale. "E' stato opportuno e saggio, da parte del governo greco - ha dichiarato Delrio - decidere di rafforzare gli investimenti e di ampliare la risposta alla domanda di mobilità dei cittadini. La privatizzazione è finalizzata a questi obiettivi. Fs ha ricevuto dal governo italiani i compiti di migliorare le connessioni, i servizi, le flotte, l'occupazione e saprà fare molto bene anche in Grecia. L'area Mediterranea infatti e’ centrale per l'Europa: migliori connessioni e servizi di trasporto sono alla base dell'unità e del dialogo in tutta la regione mediterranea".
 
Tra i temi toccati dai due ministri anche le opportunità per le imprese  italiane del settore  in Grecia, dove sta prendendo corpo la ripresa economica, la cooperazione nel settore aereo e sui temi di trasporto e connettività  in ambito europeo.
 
I ministri si sono confrontati anche su un tema di attualità per entrambi i Paesi, la prevenzione e la protezione dal rischio sismico dell’edilizia privata e del patrimonio artistico ed architettonico, rispetto al quale Delrio ha illustrato il piano e le linee guida di classificazione antisismica recentemente adottate in Italia. Su questo tema seguiranno confronti e condivisioni al fine di sviluppare iniziative comuni.

Post correlati

Crollo Genova: Allarme ponti, viadotti e gallerie, 46 mila opere con poche risorse per la prevenzione

La rete infrastrutturale nazionale formata da ponti, viadotti e gallerie è composta da più di 46 mila elementi, circa 30 […]

In Italia ponti e viadotti vecchi di 50 anni con alto livello di rischio crollo

Parla Maurizio Crispino, docente di Costruzioni strade e ferrovie del Politecnico di Milano: “La pratica dei controlli non è diffusa. Necessari […]

Crollo ponte di Genova, Toninelli: “Sapere immediatamente se ci sono altre situazioni di rischio crollo in Italia”

GENOVA – “Si profila una immane tragedia”. “Situazione di difficoltà incredibile, tutte le forze dell’ordine stanno accorrendo da tutte le […]


Leggi articolo precedente:
Alluvione-Livorno: Asamar e Spedimar per la raccolta fondi “AiutamoLI”

LIVORNO- Le associazioni ASAMAR, Agenti Marittimi Raccomandatari della Direzione Marittima di Livorno, e SPEDIMAR, Imprese di Spedizioni Marittime della provincia di Livorno, con...

Chiudi