Autotrasporto, Unatrans: A rischio l’abilitazione alla guida, pericolo concorrenza sleale -Dl Semplificazione

Autotrasporto Tir

No all’emendamento al Dl Semplificazione che prevede la possibilità di condurre mezzi fino a 3,5 tonnellate senza possedere i requisiti professionali (tra i quali l’esame di abilitazione) – Unatras e Conftrasporto-Confcommercio chiedono al Governo che l’emendamento sia respinto.

ROMA – Grido di allarme sul fronte dell’autotrasporto: “A rischio la sicurezza sulle strade” a dirlo è UNATRAS (l’Unione delle Associazioni delle imprese di autotrasporto) evidenziando che un emendamento al Dl Semplificazione che, qualora venisse approvato, determinerebbe la riduzione del livello di sicurezza sulle strade.” Tutto questo mentre si attende la pubblicazione dei dati sui costi minimi per la sicurezza stradale e la possibile soluzione sui tempi di pagamento alle imprese di autotrasporto da parte dei committenti. A beneficiare degli effetti dell’emendamento “saranno gli utenti intermediari, non certo il nuovo esercito di sfruttati, né la sicurezza” spiega in una nota Unatrans.

La modifica in questione – presentata dal senatore Leonardo Grimani di Italia Viva e relativa al Dl Semplificazione – prevede infatti la possibilità di condurre mezzi fino a 3,5 tonnellate senza possedere i requisiti professionali (tra i quali l’esame di abilitazione) attualmente richiesti dalla normativa, spalancando così le porte a ulteriori forme di concorrenza sleale.

La richiesta dell’Associazione al Governo pertanto è “che l’emendamento sia respinto – scrive il segretario generale di Unatras e di Conftrasporto-Confcommercio Pasquale Russo – “Sopratutto in un momento come quello attuale non riteniamo onesto mettere in difficoltà le imprese del trasporto su strada, che tanto hanno dato nel periodo del lockdown e delle fasi successive”.

In via subordinata, l’associazione richiede l’avvio di un tavolo di verifica in sede comunitaria, l’introduzione del cronotachigrafo e l’installazione del limitatore di velocità sugli automezzi. Per i conducenti, dovrà inoltre essere prevista un’adeguata formazione professionale.

LEGGI TUTTO
Cupolo: Il sistema logistico fa arrivare le merci al mercato finale/INTERVISTA

Unatras é ovviamente pronta a un confronto con la ministra Paola De Micheli e le competenti commissioni parlamentari, onde evitare che un errore di prospettiva possa coinvolgere negativamente operatori professionali e, in termini di sicurezza, i cittadini.

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC