ALIS, il ministro Salvini conferma l’impegno del governo per trasporto e logistica

Grimaldi Salvini

ROMA – Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Matteo Salvini, ha partecipato al  Consifglio direttivo di ALIS, Associazione per la logistica sostenibile, quale occasione di confronto sulle urgenze e sulle situazioni di difficoltà che le imprese italiane, nello specifico del trasporto e della logistica, in relazione alle guerre e alla crisi internazionale in Mar Rosso.

 

ALIS Consiglio
Consiglio direttivo ALIS

“Abbiamo consegnato al ministro un documento contenente cinque punti ritenuti prioritari per il settore” – ha dichiarato il presidente di ALIS, Guido Grimaldi, al termine del Consiglio: – “investimenti pubblici per garantire infrastrutture moderne e sicure, così come porti ed interporti sempre più collegati e competitivi in un mercato globale in continua trasformazione; sviluppo dell’intermodalità e aumento della dotazione finanziaria per gli incentivi Sea Modal Shift e Ferrobonus fino a 100 milioni di euro annui per ciascuna misura; impatto sull’armamento italiano delle normative EU-ETS, Fuel-EU Maritime e della proposta di revisione della direttiva ETD (Energy Taxation Directive), sulla quale auspichiamo che il Governo italiano continui a ribadire contrarietà rispetto alla posizione belga. Relativamente a queste normative e alle loro dannose conseguenze, ALIS condivide la proposta dell’International Chamber of Shipping, presieduta da Emanuele Grimaldi, di istituire un fondo di ricerca e sviluppo “fund and reward” alimentato attraverso una fee su tutte le emissioni prodotte a livello mondiale, dal quale si possano attingere le risorse per produrre nuovi carburanti nei Paesi in via di sviluppo e per premiare gli armatori virtuosi che si sono impegnati e hanno investito prima in nuove tecnologie. Nel documento inviato al Ministro, inoltre, – ha aggiunto Guido Grimaldi – abbiamo auspicato maggiori incentivi per il ricambio del parco circolante nel trasporto stradale e, contestualmente, interventi per non perdere le risorse previste per il Decreto Flotte volte al rinnovo delle stesse, così come misure per incentivare e semplificare la formazione e l’occupazione nel settore, in particolare agevolando l’avvicinamento dei giovani al nostro comparto attraverso la riduzione dei costi e dei tempi di accesso alle professioni del settore nonché la semplificazione delle relative procedure ed abilitazioni, come già il Governo ha iniziato a fare, in relazione alla formazione degli autisti, con il cd. “Bonus patenti giovani autotrasportatori” e come ci auguriamo che proseguirà con interventi volti ad incentivare il lavoro dei giovani marittimi italiani anche con sostegni maggiori ad ITS, Istituti Alberghieri ed Istituti Nautici”.

LEGGI TUTTO
Armatori europei: "Garanzia cambio equipaggi nei porti UE"

“Il ministro Salvini – ha concluso Grimaldi – ha rinnovato l’impegno del governo per supportare le imprese operanti nei trasporti, nella logistica e in tutti i comparti connessi”   “per evidenziare ancora una volta la determinazione mostrata da tutto il Governo dall’inizio della crisi del Mar Rosso, attraverso la missione diplomatico-militare Aspides, nella salvaguardia dei traffici commerciali e, dunque, dell’efficienza dell’intera catena logistica che ALIS rappresenta con i propri associati”.

 

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC