lorenziniterminal
grimaldi
Governance > UE, Von der Leyen: Green deal, obiettivo taglio 55% emissioni entro il 2030

UE, Von der Leyen: Green deal, obiettivo taglio 55% emissioni entro il 2030

Bruxelles porterá avanti la proposta di tagliare le emissioni fino al 55% entro il 2030. Il 37% dei fondi del Recovery Fund andrà a questioni ambientali ed il 20% ai temi del digitale.

BRUXELLES - Sanità, clima e digitale sono queste le linee strategiche  della ripartenza europea tracciate dalla presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, nel primo discorso sullo Stato dell'Unione europea. L'obiettivo é "rimettere in piedi" l'Unione per assicurare un futuro ai paesi nella difficile crisi del dopo pandemia

Green deal 
Il 37% dei fondi del Recovery Fund andrà a questioni ambientali e il 30% dei fondi sarà raccolto attraverso green bonds. "Intorno a noi vediamo gli effetti del cambiamento climatico"- dice Von der Leyen, é pertanto necessario ripartire dal  Green deal.  Bruxelles prorterá avanti la proposta di tagliare le emissioni fino al 55% entro il 2030. "I nostri studi di impatto -  sottolinea - mostrano che le nostre imprese possono farcela".  Sarà fondamentale per arrivare ad un'Europa climaticamente neutra nel 2050. L'drogeno avrá un ruolo strategico nel greendeal, parla di un "european hydrogen valleys" e di ammodernare industria, mobilità e agricoltura.

Il digitale
L'altro asse strategico del futuro dell'Europa  è il digitale, al quale andrà il 20% del Recovery Fund. "Questo sarà il decennio dell'Europa digitale", la strategia di Bruxelles,  indica di sottrarre i dati europei  dal controllo di Usa e Cina, grazie ad una data room comunitaria. Poi investimenti nell'intelligenza artificiale (tuttavia regolata in modo umano-centrico).

Patto Migranti 
La riforma delle politiche migratorie europee sarà anticipata la prossima settimana. La richiesta ai governi é di fare "compromessi" per evitare gli esiti negativi del 2015, "Se facciamo compromessi possiamo trovare soluzioni: salvare le vite in mare non è un optional" -Spiega -"i governi che fanno di più e sono più esposti ai flussi devono poter contare solla solidarietà europea".

La presidente della Commissionei conclude dicendo di prendere ad esempio - Carola e Vittoria, le due ragazze liguri che durante il lockdown giocavano a tennis sui tetti dei palazzi:  "Sono una lezione per tutti noi, ci insegnano che non ci dobbiamo far bloccare dagli ostacoli sul nostro cammino".

Post correlati

Il Tar Sardegna sospende l’ordinanza Solinas per il tampone obbligatorio

CAGLIARI – Accolto il ricorso del governo, questo il provvedimento del Tar della Sardegna che ha  sospeso l’ordinanza del presidente […]

Microinnovazione digitale – Regione Toscana mette a bando 10 milioni per micro e pmi

FIRENZE – La Reguione Toscana apre oggi il bando ‘Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e […]

Sardegna, tampone obbligatorio – Uggè (Conftrasporto): “Violazione a libera circolazione”

ROMA – Conftrasporto-Confcommercio contro il tampone obbligatorio “conditio sine qua non” della Regione Sardegna senza il quale non si entra […]


Leggi articolo precedente:
Costa Smeralda
GNL, futuro delle navi da crociera – Spezia sulla rotta del bunkeraggio -INTERVISTA

Il futuro delle navi da crociera è il GNL Nasce l’esigenza per il Mediterraneo di ospitare infrastrutture per il rifornimento...

Chiudi